Iscriviti

WhatsApp testa i pagamenti via chat grazie al portafoglio digitale Novi

Dopo tanti rumors, WhatsApp si è concessa una comunicazione ufficiale, con la piattaforma di messaggistica che ha ufficialmente varato il programma pilota per consentire, in test, i pagamenti in-app istantanei e gratuiti via chat.

Software e App
Pubblicato il 10 dicembre 2021, alle ore 00:27

Mi piace
2
0
WhatsApp testa i pagamenti via chat grazie al portafoglio digitale Novi

Di recente, la messaggistica di WhatsApp ha introdotto non poche innovazioni, come quelle relative ai messaggi vocali, portandosi nel contempo avanti nello sviluppo delle future community di cui, giorno dopo giorno, appare più chiaro il meccanismo di funzionamento. Nelle scorse ore, la celebre piattaforma in verde del gruppo Meta (ex Facebook Inc) ha ufficialmente reso noto il varo di un nuovo test, questa volta relativo alla gestione dei pagamenti in-app.

Analizzando la beta 2.21.22.17 di WhatsApp per Android, nelle scorse settimane i leaker di WABetaInfo notarono l’integrazione del framework di Novi all’interno dell’app di messaggistica: il perché è diventato chiaro nelle scorse ore, quando il CEO della messaggistica, Will Cathcart, ha ricondiviso su Twitter un post di Stephane Kasriel, destinato a prendere il posto di David Marcus alla guida di Novi, il portafoglio digitale di Menlo Park, che avrebbe dovuto gestire la criptovaluta pensata da Mark Zuckerberg, Diem (ex Libra). 

Nel post condiviso viene rivelato il varo di un “programma pilota Novi“, in lingua inglese e spagnola, per alcuni utenti di WhatsApp (iOS e Android) che risiedono negli USA: al test potranno partecipare anche alcuni utenti del Guatemala, anche se non fruendo dell’integrazione di Novi su WhatsApp, ma usando l’app standalone di Novi: il contenuto del test previsto dal programma pilota permetterà di inviare e ricevere pagamenti istantaneamente via chat, in modo gratuito.

Nello specifico, nessuna commissione sarà dovuta per l’invio o la ricezione dei pagamenti, per il mantenimento di un saldo attivo sul portafoglio di Novi o quando i fondi verranno trasferiti sul proprio conto corrente: inoltre, l’implementazione dei pagamenti in-app su WhatsApp non ne altererà la policy sulla privacy, visto che chiamate e chat saranno sempre protette dalla crittografia end-to-end.

Per usare la novità in questione, trovandosi alle latitudini giuste, è sufficiente aprire WhatsApp, scegliere un contatto ed entrarci in chat: su Android va toccata l’icona della graffetta mentre su iOS il simbolo +: a questo punto nel menu che si aprirà si può scegliere “Pagamento” e si verrà collegati al proprio wallet Novi se già in possesso dello stesso o, diversamente, condotti a crearne uno per la prima volta. Espletato questo passaggio, si potrà inviare il pagamento che verrà ricevuto in criptovaluta Pax Dollar (una stablecoin ancorata al valore del dollaro) mentre, in caso di trasferimento del saldo sul proprio conto corrente, lo stesso verrà convertito nell’equivalente in dollari

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Meta sta procedendo con estrema cautela nell'implementare i pagamenti in-app: ora è effettivo l'innesto del portafoglio digitale Novi che, però, è ben lungi dal poter usare la criptovaluta della sua parental company, dovendosi limitare al Pax Dollar. In ogni caso, si tratta di un test importante, per capire le dinamiche del sistema, e per collaudarle la solidità, in vista di altre estensioni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!