Iscriviti

WhatsApp: in beta le forme d’onda per i messaggi vocali, novità Reactions lato Desktop

Con estrema nonchalance, WhatsApp ha distribuito nuove release nei propri canali beta per Android/iOS, mettendo a disposizione le forme d'onda nelle bolle per i messaggi vocali: nel mentre, lato Desktop, emergono nuovi sviluppi a proposito delle Reactions ai messaggi.

Software e App
Pubblicato il 6 dicembre 2021, alle ore 08:30

Mi piace
1
0
WhatsApp: in beta le forme d’onda per i messaggi vocali, novità Reactions lato Desktop

Benché sia Telegram a stupire a ogni nuovo changelog, con valanghe di novità, la messaggistica istantanea di WhatsApp è sicuramente apprezzabile per la meticolosa cura che mette nel lavorare alle funzionalità con cui migliora l’esperienza utente degli users che, dopo mesi di attesa, possono finalmente beneficiare di una pratica novità estetica, quella delle forme d’onda per i messaggi vocali: il tutto mentre, naturalmente, procede lo sviluppo di nuove funzioni ancora inedite

Avvistata come il lavorazione intorno al 26 Giugno, quindi circa 6 mesi orsono, la funzione delle forme d’onda per i messaggi vocali riproduce gli stessi in forma grafica, permettendo di scoprire ove vi siano delle pause e dove si addensi un maggior parlato e quindi contenuto. Usabili nelle bolle che riproducono i messaggi che si registrano, ma apparse anche in merito a quelli ricevuti da terzi, che si va ad ascoltare, tali forme d’onda non sono propriamente una prima assoluta.

Secondo i leakers di WABetaInfo, soliti nel tracciare lo sviluppo di nuove funzioni all’interno di WhatsApp, le forme d’onda (wave forms) per i messaggi vocali erano già apparse su Android, appunto nella beta release pre-estiva 2.21.13.17 dell’app, per poi essere ritirate in qualcuno dei successivi aggiornamenti, forse dopo aver ottenuto i feedback in merito alle correzioni da apportarvi.

Evidentemente il lavoro di sviluppo in merito è stato concluso, visto che le stesse forme d’onda nelle bolle, per i messaggi vocali, sono date come in rilascio con le ultime beta di WhatsApp, sia per Android, con la release 2.21.25.11, che per iOS, con la release 2.21.240.18: secondo quanto segnalano diversi utenti, e gli stessi leakers di cui sopra, il tutto sarebbe stato implementato – però – con dei distinguo, dacché non tutti i beta tester sembrano riuscire a vedere tali forme d’onda sui messaggi vocali.

Nello specifico, occorre una concomitanza di particolari fattori. In primis, è necessario essere stati attivati alla funzione in oggetto e che lo sia anche chi ci invia il messaggio audio che, tra l’altro, deve procedere all’invio usando l’ultima versione dell’app: diversamente, usandone una precedente, il messaggio audio verrà visualizzato dal destinatario senza le forme d’onda. 

Come noto, WhatsApp sta lavorando a un sistema di Reactions per i messaggi. Scavando a fondo nelle beta 2.21.24.8 (per Android) e 2.21.210.15 (per iOS), è emerso come sia in preparazione un’impostazione che permetterà agli utenti di disattivare la ricezione delle notifiche quando si ricevono Reazioni.

Qualcosa di simile è stato scoperto pure nella beta 2.21.2147.11 di WhatsApp per Desktop, sebbene in questo caso non sia possibile distinguere tra chat di gruppo e individuali e la disattivazione riguardi genericamente tutte le notifiche da Reazioni

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Certamente non sono queste le funzioni che faranno correre i neofiti a installare WhatsApp qualora non lo abbiano già fatto: le forme d'onda per i messaggi d'audio sono chiaramente una funzione "minore" che, tuttavia, ha la sua utilità anche non solo meramente estetica, perché permette di saltare le pause e gli intercalari di giunzione dei discorsi, per andare al succo del messaggio. Forse un po' più importante sarà l'opzione per tacitare le notifiche da Reazioni, specialmente lato mobile dove sarà più granulare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!