Iscriviti

WhatsApp: in rilascio i micropagamenti p2p, in arrivo le note video

Ore di grandi novità per WhatsApp, che si avvia a introdurre le note video, sulla falsa riga delle ormai semplificate note audio. Nel frattempo, è già in rilascio la funzionalità che, dopo brevi step di setup, permetterà di utilizzare i micropagamenti in-app.

Software e App
Pubblicato il 8 febbraio 2018, alle ore 18:18

Mi piace
10
0
WhatsApp: in rilascio i micropagamenti p2p, in arrivo le note video

WhatsApp, la più popolare applicazione mobile di chat e messaggistica istantanea appartenente al gruppo Facebook, ha avviato – finalmente – l’aggiornamento che introduce il sistema di micropagamenti in-app, e si appresta a rilasciare anche la prossima feature sulle “note video”

Incominciando dalla funzione già in corso di rilascio, WhatsApp – dopo le prime concrete avvisaglie di Agosto, mese nel corso del quale la relativa versione Beta Android aveva celato alcune tracce di cotal sistema – ha appena iniziato ad attivare il proprio sistema per consentire agli utenti di inviarsi micropagamenti come si fa con un comune allegato. Ad oggi, la novità è in distribuzione in India, ove ha potuto sfruttare una piattaforma per i pagamenti mobili in tempo reale già esistente (UPI), e riguarda sia gli utenti iOS in possesso della versione 2.18.21 di WhatsApp, che – secondo i leaker di WABetaInfo – quelli di Android.

All’inizio, per avvalersi di cotal feature, sarà necessario recarsi nel menu delle impostazioni e, nella sezione che ospita account, chat, dati di utilizzo, archivio, e notifiche, cercare la voce ad hoc: in seguito, una serie di step guiderà l’utente nel fornire le informazioni circa la propria banca e carta di credito, per concludere il tutto indicando un istituto di credito abilitato, e procedendo – dulcis in fundo – col proprio riconoscimento via SMS.

Al momento, non sono note eventuali tempistiche per un arrivo anche in Italia di un sistema simile, ma è verosimile ipotizzare che ciò possa accadere, dopo che saranno stati stilati i dovuti accordi con le principali banche del Bel Paese: d’altronde, anche Apple Pay si è fatto attendere non poco, in Italia, e Samsung Pay è prossimo ad arrivare. 

Infine, secondo alcune fonti internet, sembra che sia in arrivo anche un altro aggiornamento WhatsApp che, però, si concentrerebbe sulle note video, già oggetto di passate indiscrezioni. Queste ultime, concepite per imitare una funzionalità simile già presente in Telegram, e per bissare il successo ottenuto con quelle solo audio, sarebbero dei video messaggi registrati in tempo reale, tramite la fotocamera in-app dell’applicazione, e spediti nel corso di una conversazione: quindi, un qualcosa di leggermente diverso dall’invio dei video già salvati sulla memoria locale del device. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - WhatsApp, ultimamente, si fa un po' desiderare, alquanto avaro di novità di un certo peso. L'aver semplificato la registrazione delle note audio, infatti, non è piaciuto proprio a tutti, benché abbia reso queste ultime ancor più utilizzate (o, forse, proprio per quello). L'arrivo delle note video, probabilmente, dividerà in egual modo gli utenti della piattaforma WhatsApp che, intanto, a cominciare dall'India, possono già sperimentare i micropagamenti peer-to-peer: una volta tanto, non è male il dover stare a guardare gli altri. L'immenso continente indiano, infatti, farà un po' da immenso beta tester per lo sbarco anche in Occidente di tale feature, più avanti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!