Iscriviti

WhatsApp: il portafoglio Novi inizia a essere integrato per i pagamenti in-app

Dopo gli aggiornamenti delle scorse ore, è di nuovo tempo di novità per WhatsApp, con la celebre messaggistica che avrebbe avviato i test interni per collaudare l'integrazione del portafoglio digitale Novi all'interno della piattaforma, in favore dei pagamenti in-app.

Software e App
Pubblicato il 29 ottobre 2021, alle ore 12:16

Mi piace
4
0
WhatsApp: il portafoglio Novi inizia a essere integrato per i pagamenti in-app

Dopo aver elargito la buona notizia secondo la quale presto si potranno ritoccare le impostazioni per la privacy del proprio account anche da desktop, i leakers di WABetaInfo hanno sfornato un’altra perla anticipatoria in merito alla messaggistica di WhatsApp, questa volta riguardante i pagamenti in-app, noti come WhatsApp Pay.

Come noto, nei giorni scorsi David Marcus, ex PayPal ora a capo dei servizi finanziari di Meta (ex Facebook Inc), ha confermato l’avvio sperimentale del portafoglio digitale Novi in USA e Guatemala ove, sfruttando la stablecoin Pax Dollar, permetterà rimesse rapide, sicure (visto che i dati finanziari degli utenti sono crittografati), e con zero commissioni. Ciò in attesa di far funzionare il wallet anche con la criptovaluta interna Diem (ex Libra). 

In passato, Menlo Park aveva riferito dell’intenzione di integrare Novi nei suoi servizi applicativi, WhatsApp compreso. In tal senso, sembra che qualcosa abbia appena iniziato a muoversi visto che, da un’analisi dei leaker di WABetaInfo (condotta sulla beta 2.21.22.17 per Android), si è appurato come i tecnici del CEO Will Cathcart abbiano da poco inserito il framework del cyberwallet Novi proprio in WhatsApp, sicuramente in vista di test interni quindi chiaramente non aperti al pubblico.

Dallo screenshot estratto in merito a quest’integrazione, è comunque possibile appurare lo stadio dei lavori in merito, con la sezione di WhatsApp dedicata a Novi che comprende l’elenco dell’ammontare depositato, la cronologia dei pagamenti in quota prelievi, la possibilità di segnalare una transazione o di ricorrere al customer care, quella di aggiungere banche o carte di credito come metodi di pagamento associati, senza dimenticare le immancabili sezioni per la gestione dell’account e della sicurezza

Al momento, non essendo giunte conferme ufficiali in merito, occorrerà un futuro aggiornamento per vedere emergere alla luce del Sole l’integrazione di Novi su WhatsApp che, nel frattempo, ha comunque omaggiato i propri utenti con novità già pronte, come il roll-out della valutazione dei messaggi ricevuti dalle aziende e, in collaborazione con Google, l’estensione a più device Android della routine per trasferire le chat da dispositivi iOS. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Dove possibile WhatsApp Pay, sfruttando la mole di utilizzatori dell'app in ogni nazione, semplificherà davvero i pagamenti: specie col wallet Novi. Converrebbe chiedersi perché non stabilire delle norme generali, sicure e chiare, che ne consentano l'adozione ovunque, magari aprendo il sistema ad altre realtà non solo come partecipazione, ma anche come gestione e controlli.

Lascia un tuo commento
Commenti
Emanuele Novizio
Emanuele Novizio

29 ottobre 2021 - 22:24:26

Ha le mie stesse iniziali e ricorda una famosa cioccolata, l'approvo già

0
Rispondi
Emanuele Novizio
Fabrizio Ferrara

30 ottobre 2021 - 02:34:15

Te la senti di dare a Zuck altri dati in mano? :D

0