Iscriviti

Vivo S1 Prime: ufficiale il medio-gamma con quadcamera e Snapdragon 665

Quattro fotocamere posteriori in un assetto romboidale, e un display AMOLED con scanner biometrico sottostante, fanno del nuovo smartphone Vivo S1 Prime, targato BBK Electronics, un valido cameraphone economico di fascia media, con design déjà vu.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 14 agosto 2020, alle ore 02:26

Mi piace
5
0
Vivo S1 Prime: ufficiale il medio-gamma con quadcamera e Snapdragon 665

I maggiori volumi di vendita si fanno con smartphone di fascia medio-bassa, che vanno per la maggiore nei mercati in via di sviluppo. Ne è consapevole BBK Electronics che, a tal scopo, ha appena presentato in Birmania (Myanmar) il nuovo Vivo S1 Prime, seguito del Vivo S1 Pro visto nel Novembre 2019

Il design del Vivo S1 Prime (159.2 x 75.2 x 8.7 mm, per 190.2 grammi) lo distingue per l’adozione di un notch a goccia d’acqua, sul frontale, mentre il retro propone un centralissimo rombo che, volto a simboleggiare un diamante, posto sopra il Flash LED, raggruppa i 4 sensori della quadrupla fotocamera adottata. Abbandonando il design, ed addentrandoci nelle specifiche tecniche, a livello multimediale, il nuovo arrivato si fregia di un display Super AMOLED da 6.38 pollici, risoluto in FullHD+ (404 PPI, 83.4 screen-to-body) secondo l’aspetto panoramico a 19.5:9 ratio: privo di un sistema a pop-up, la selfiecamera, da 16 megapixel (f/2.0, pixel da 1.0 micron, video FullHD@30fps, pose precaricate per guidare l’utente nei selfie), trova ospitalità – come di consueto – nel menzionato waterdrop.

Posteriormente, assente lo scanner per le impronte digitali, nascosto nella parte bassa sotto il display, vi è spazio solo per il rombo della quadcamera: quest’ultima propone un sensore da 48 (f/1.8, 1/4.0″, pixel da 1.12 micron, messa a fuoco fasica, HDR, video a 1080p@30fps), un ultragrandangolo da 8 (f/2.2), e due sensori da 2 (f/2.4) megapixel, di cui uno per le macro e uno per l’acquisizione della profondità nell’effetto Bokeh. Lato audio, è in auge un mini-jack da 3.5 mm con Radio FM al seguito.

Il processore octacore (2.0 GHz) Qualcomm Snapdragon 665 realizzato a 11 nanometri, come nel Redmi Note 8, nel Moto G8, nel Nokia 5.3, nello Xiaomi CC9e ed in altri, anche nel Vivo S1 Prime coopera con la GPU Adreno 610, impiegando 8 GB di RAM (LPDDR4X) e 128 GB di storage (UFS 2.1) espandibile via microSD. Sul versante delle connettività, Vivo S1 Prime annovera il Dual nanoSIM ibrido, il 4G, il Wi-Fi ac (direct, hotspot), il Bluetooth 5.0 LE (A2DP), il GPS (A-GPS, Beidou, Glonass, Galileo), ed una microUSB 2.0 Type-C, per caricare rapidamente, a 18W, la batteria da 4500 mAh.

Animato da Android 10 sotto interfaccia Funtouch OS 9.2, Vivo S1 Prime è disponibile all’acquisto, nelle colorazioni Nebula Blue e Jade Black, al prezzo di 389.900 kyat, pari a pressappoco 242 euro

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Vivo S1 Prime, sarò sincero, non mi fa impazzire. Sul piano delle specifiche non è male: 8 GB di RAM sono più di quanto abbia io nel mio top gamma di un paio di anni fa, e l'assetto multimediale è molto buono (macro, ultragrandangolo, AMOLED). Tuttavia, manca l'NFC ed il design inizia un po' a stancare: ultimamente Vivo sta sfornando smartphone esteticamente fotocopiati l'un dall'altro!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!