Iscriviti

HMD Global presenta i Nokia 8.3 5G, Nokia 5.3, Nokia 1.3 e un feature phone

Nel corso dell'evento streaming tenutosi nel tardo pomeriggio in Finlandia, HMD Global ha presentato i nuovi smartphone del brand Nokia, tra cui un modello multimediale con 5G, e - per appagare i più nostalgici - un feature phone molto simpatico.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 19 marzo 2020, alle ore 20:01

Mi piace
6
0
HMD Global presenta i Nokia 8.3 5G, Nokia 5.3, Nokia 1.3 e un feature phone

Nel corso di un evento streaming partito dalla Finlandia, con diversi interlocutori divisi tra varie sedi, il CEO di HMD Global, Florian Seiche, ha alzato il sipario, oltre che su varie novità di corredo, sui nuovi smartphone della line-up Nokia, rappresentati dal Nokia 8.3 5G, Nokia 5.3, e Nokia 1.3, e sul nuovo feature phone Nokia 5310.

Dopo aver vantato i premi ricevuti in tema di design per i propri smartphone, la velocità nell’aggiornarli ad Android 10, e l’impegno profuso sul piano del 5G, il management di HMD Global/Nokia ha sganciato la prima “bomba”, rappresentata dal progetto “HMD Connect”, una SIM dati per il roaming globale, accreditata di supportare più di 600 reti distribuite su oltre 120 paesi nel mondo, prezzata a 9.95 euro con un monte dati da 1 GB, ed a 14.95 euro per il bundle da 2 GB.

Nokia 8.3 5G

Il primo smartphone a esser stato svelato è il Nokia 8.3 5G (171.90 x 78.56 x 8.99 mm, per 220 grammi), noto per essere (a partire dall’estate) il primo device del gruppo a supportare il 5G (praticamente globale, coprendo la maggior parte delle bande ad alta, media, e bassa frequenza presenti sul mercato).

Dotato di design “nordico”, tale device esibisce un PureDisplay da 6.81 pollici, con risoluzione, FullHD+ (386 PPI) distribuita su un aspetto panoramico a 20:9, capace di adattare contrasto e luminosità alle condizioni di luce ambientale per esser sempre godibile (anche in virtù del fatto che è in grado di convertire il formato SDR in HDR), con un foro in alto a sinistra per la selfiecamera, da 24 megapixel.

Il retro, con un vetro Gorilla Glass unito al davanti mediante frame metallico, è nella colorazione Polar Night (blu), con un particolare effetto di rifrazione: la multicamera PureView, a quattro sensori, è posta al centro in un suggestivo oblò, e comprende, dietro ottiche Zeiss, un sensore da 64 (f/1.89), uno ultragrandangolare (120°) da 12 (f/2.2, filmati in 21: 9, super pixel da 2.8 micron riprese in 3 megapixel), uno per la profondità da 2, ed uno per le macro (a 3.6 cm), sempre da 2 megapixel. Capace di girare video in 4K, tale array implementa i Zeiss Cinematic Effects (algoritmi per il blu flare, ed il riflesso anamorphico), una Action Camera Mode (che, per le scene più movimentate, eleva il framerate a 60fps), i profili colore per le riprese, il formato log (riprese colme di informazioni, per l’editing in post-produzione), ed un editor Zeiss. Di lato, oltre al pulsante per Assistant, quello d’accensione cela lo scanner per le impronte digitali, sì da esser subito operativi.

L’interno ospita il processore Qualcomm Snapdragon 765G, un octacore da 2.3 GHz con GPU Adreno 620, e modem Snapdragon X52 per il 5G: i setting di memoria, tra RAM e storage, espandibile di 400 GB, sono uniti nelle configurazioni da 6+64 (599 euro) e 8+128 GB (649 euro).

Provvisto di una batteria da 4.000 mAh, caricabile (a 18W ) via microUSB Type-C, customizzato con connettività quali il Wi-Fi ac dual band, il Bluetooth 5.0, il Dual SIM ibrido anche con 4G, il GPS, il jack da 3.5 mm con Radio FM, il Nokia 8.3 5G, animato lato software da Android 10, si comporterà come un Pixel, in quanto aderente al programma Android One, con 3 anni di security update e 2 di major update.

Nokia 5.3

Simile nel look posteriore al precedente modello, a parte la presenza di uno scanner tradizionale per le impronte digitali, è l’erede del Nokia 5.1 del 2018, ovvero l’attuale middle range Nokia 5.3 (164.28 x 76.62 x 8.5 mm, per 180 grammi, nelle colorazioni Sand, Cyan, e Charcoal) che, in un suggestivo oblò a 4 occhi, propone sulla coverback un sensore principale da 12 (f/1.8, modalità notturna), uno ultragrandangolare (118°) da 5, e due sensori da 2 megapixel, rispettivamente per profondità (effetto  Bokeh) e macro.

Il frontale, invece, diverge molto, in quanto provvisto di un waterdrop quale alloggio per la selfiecamera, da 8 megapixel (f/2.0), posta in cima al display, un sempre luminoso (450 nits) pannello da 6.55 pollici risoluto in HD+ (270 PPI) secondo un aspect ratio a 20:9. A completamento dell’area multimediale concorrono il jack da 3.5 mm con Radio FM, e due microfoni, di cui uno a supporto di Assistant, richiamabile da un pulsante laterale dedicato.

Al timone di comando del nuovo Nokia 5.3 (da Maggio, a  219 euro), arricchito con Android 10 (ma predisposto per il futuro 11), è stato chiamato l’octacore (2.0 GHz) Snapdragon 665 di Qualcomm, qui supportato da 4 GB di RAM (LPPDDR4x) e 64 GB di storage (eMMC 5.1, espandibile di altri 512 GB), in grado di trarre energia per 2 giorni dalla batteria, dimensionata in 4.000 mAh, caricabile via microUSB 2.0 Type-C. Lato connettività, il roster del Nokia 5.3 include il 4G cat 4, il Wi-Fi n, il Bluetooth 4.2, il GPS (A-GPS, BeiDou, GLONASS).

Nokia 1.3

L’ultra low cost (109 euro, da Maggio) del terzetto è il Nokia 1.3 (147.3 x 71.2 x 9.35mm, per 155 grammi, cadenzato in Sand, Charcoal e Cyan), che dietro il luminoso (400 nits) display HD+ da 5.71” HD+ in formato 19:9 cela un processore Qualcomm 215 coadiuvato da 1 GB di RAM (LPPDDR3) e 16 GB di storage (eMMC 5.1), ampliabile via microSD di altri 400 GB.

La selfiecamera presente nel notch a goccia è una 5 megapixel a fuoco fisso, laddove l’autofocus supporta la monocamera posteriore, da 8 megapixel posta assieme al Flash LED nel semaforo centrale. In tema di energia, sono 3.000 i mAh della batteria, caricabile dalla porticina microUSB, presente a bordo assieme al jack da 3.5 mm con Radio FM, al Wi-Fi n, al GPS (A-GPS, GLONASS, BeiDou), ed al Bluetooth 4.2.  Il sistema operativo, infine, è Android 10, in Go Edition, con Assistant, Camera Go e Galleria Go al seguito.

Nokia 5310 2020

Sorpresa graditissima dell’evento Nokia è stato, nella gamma Nokia Originals, l’erede (da Maggio, a 49 euro, nelle nuance Black/Red o White/Red) del Nokia 5310 Xpress Music, in formato candybar, del lontano 2007. Frontalmente, sopra la tastiera fisica, propone un display da 2.4 pollici attorniato lateralmente da 2 speaker celati da altrettante bande rosse longitudinali.

L’interno propone un processore MediaTek sprintato da 8 MB di RAM, con uno storage fermo ad appena 16 MB, per fortuna ampliabile di altri 32 GB. Munito di 1.200 mAh di batteria removibile, il nuovo feature phone Nokia 5310 monta una fotocamera VGA sul retro, e si lascia animare, lato software, dal vecchio sistema operativo Nokia Series 30+, apportatore d’un lettore mp3 e, sempre per l’intrattenimento, di una Radio FM.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Davvero impressionante l'evento di Nokia: all'inizio m'è sembrato un po' freddo, senza pubblico e colpi di scena, ma man mano si è scaldato, con varie novità. A parte l'effetto nostalgia del 5310, un po' troppo fermo agli anni che furono (almeno KaiOS potevano prevederlo come OS), il Nokia 8.3 5G sembra un medio-gamma con i fiocchi. A quando un flagship altrettanto convincente?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!