Iscriviti

Realme X50 Pro Play: ecco il top gamma con 5G nato per il gaming

Tra tanti dispositivi, l'evento Realme di fine Maggio non poteva farsi mancare i classici fuochi d'artificio dettati dal top gamma X50 Pro, ora modificato in ottica gaming, con la variante Play dotata di connettività ultraveloce 5G e di quadcamera posteriore.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 25 maggio 2020, alle ore 13:12

Mi piace
5
0
Realme X50 Pro Play: ecco il top gamma con 5G nato per il gaming

Se ne parlava da tempo, e alla fine BBK ha mantenuto la promessa, con il brand Realme che, nel corso del mattutino evento streaming previsto in India e Cina, oltre ad auricolari, smart tv, power bank, e smartwatch, ha messo in campo (dal 1° Giugno) anche una variante dell’X50 Pro 5G specificamente predisposta per gli amanti del gaming, come confermato dalla presenza della feature HyperBoost 3.0 (che passa senza soluzione di continuità da Wi-Fi a cellular a seconda della connettività più fluida e stabile, stoppa le notifiche, e ottimizza le risorse hardware) e del coinvolgimento vibrazionale assicurato dal motorino aptico per il feedback 4D.

Realme X50 Pro Play, alias Realme X50 Pro Player (159.0 × 74.2 × 8.9 mm, per 209 grammi, nelle nuance Phantom Black e Light Speed Silver), conserva la scelta del foro a pillola, in alto a sinistra, per la selfiecamera duale che, però, perde il grandangolo d’accompagnamento, mettendo un sensore per la profondità, da 2 megapixel, accanto a quello principale, qui scalato a 16 megapixel.

Inclusivo di uno scanner ottico sottostante, per le impronte digitali, il display è confermato in veste di pannello AMOLED da 6.44 pollici, con risoluzione FullHD+ estesa sul 92% del frontale, dotato di supporto all’HDR10+, ottima luminosità (1.000 nits), vasta copertura cromatica (105% sulla scala NTSC e 100% su quella DCI-P3) e, quanto a gaming, di 90 Hz di refresh rate e 180 Hz di frequenza di campionamento del tocco. 

Sul retro, a sinistra, accompagnata da un Flash LED, opera una quadrupla fotocamera, col sensore principale portato da 64 a 48 megapixel (Sony IMX586) accompagnato da un ultragrandangolo (119°) da 8 (f/2.3), da un modulo bianco/nero da 2 (f/2.4) e, al posto del teleobiettivo, da un macro pari a 2 megapixel. Lato audio, è presente un doppio speaker, beneficiato dal Dolby Atmos, di tipo Super linear 1cc 1216.

Senza compromessi appare essere il comparto nevralgico del Realme X50 Pro Play, con l’octacore (2,84 GHz) Qualcomm Snapdragon 865 e la GPU Adreno 650 che contano su 128 GB di storage (UFS 3.1), mentre la RAM (LPDDR5) è prevista con più opzioni di scelta, da 6 (2.699 yuan, 347 euro), 8 (2.999 yuan, o 385 euro) e 12 GB (3.299 yuan, o 424 euro). A detta del costruttore, il sistema di dissipazione, composto da una camera di vapore e da filtri di grafite posti a metà tra la coverback e la batteria dovrebbero scongiurare eccessivi riscaldamenti nelle lunghe e stressanti fasi da gaming.

Stesso discorso, in termini di completezza, per l’array delle connettività del Realme X50 Pro Play, col Dual SIM avallato dal 4G VoLTE e dal 5G (standalone e non), il GPS dual frequency, il modulo NFC per i pagamenti contactless, il Wi-Fi ax/6 dual band ed il Bluetooth 5.1: alla microUSB Type-C spetta il compito di caricare rapidamente (del 100% in 35 minuti), a 65W (SuperDart), la batteria, da 4.200 mAh, supportata nell’autonomia dalle feature di Android 10 sotto interfaccia Realme UI. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Oddio, a dire il vero anche il Realme X50 Pro non era affatto male per il gaming: certo, le ottimizzazioni qui previste (motorino aptico ed HyperBoost) lo accompagnano alla perfezione, grazie anche alla presenza di un sistema di dissipazione fisico del calore. Considerando poi anche lo schermo AMOLED con scanner integrato, ed il 5G, direi che quello appena illustrato sia uno dei più completi e meglio bilanciati top gamma apparsi sul mercato sino ad ora.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!