Iscriviti

Moto E40: ufficiale lo smartphone low cost con 90 Hz e tasto per Assistant

Dopo il modello di Settembre, anche Ottobre ha visto scendere in campo un nuovo smartphone low cost da parte di Motorola/Lenovo, rappresentato dal Moto E40.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 7 ottobre 2021, alle ore 20:13

Mi piace
4
0
Moto E40: ufficiale lo smartphone low cost con 90 Hz e tasto per Assistant

Un po’ a sorpresa, visto il recente lancio del Moto E20 a Settembre, Motorola by Lenovo ha ufficializzato il Moto E40, un nuovo smartphone di fascia bassa, nella gamma E che già comprende Moto E6i, Moto E7 , Moto E7 Plus e Moto E7 Power

Moto E40 (168.1 x 75.6 x 9.1 mm, per 198 grammi) ha una scocca idroreppellente, come da certificazione IP52, colorata nelle tonalità rosa argilla (pink clay) e grigio antracite (carbon gray): il suo esordio è previsto per il 12 Ottobre in India, grazie a Flipkart che ha già predisposto una landing page ma, secondo Xataka, è acclarato il suo arrivo anche in alcuni paesi europei, col mercato del Vecchio Continente che ha già un prezzo ufficiale per questo device, pari a 149 euro.

Dal punto di vista del design, la natura di low cost traspare dalle cornici spesse attorno al display LCD IPS HD+ da 6.5 pollici che, però, stupisce in positivo per almeno tre particolari: il refresh rate è da 90 Hz, ottimo per il gaming, con un bel bilancio tra fluidità e consumi energetici, la retroilluminazione arriva sino a 400 nits, ottimi per l’uso all’aria aperta, mentre la tipologia prevede un punch hole, per la precisione in alto al centro, per la selfieramera che, dimensionata quanto a risoluzione a 8 megapixel, supporta anche il Face Unlock. 

Il fatto che sia previsto il riconoscimento del volto non induca timori circa la sicurezza dacché, alla scansione 2D del volto, Motorola ha affiancato anche il riconoscimento delle impronte digitali, attraverso un fingerprint posto sul retroscocca, al centro, nascosto sotto il logo della M alata. Ottimo quel che si è contemplato, nel Moto E40, vista la fascia d’appartenenza, in merito alla multicamera. Quest’ultima capta la profondità con un sensore da 2 megapixel, e permette di effettuare uno sguardo sul microcosmo mediante un sensore macro, ancora da 2 megapixel: il sensore principale è da 48 megapixel (che può scattare in quad-pixel per catturare più luce e dettagli, magari di sera).

Lato audio, invece, è ravvisabile la presenza di un utile quanto sempre più raro mini-jack da 3.5 mm (con Radio FM) per l’impiego di cuffie e auricolari cablati. Sul versante delle feature smart, il Moto E40 è predisposto per far ricorso facilmente a Google Assistant, previa pressione del tasto ad esso dedicato (zigrinato ad hoc per non essere confuso) sul frame di destra, sotto il bilanciere del volume. 

La sezione elaborativa del Moto E40, lato software, punta su Android 11 sotto l’interfaccia, quasi stock, MyUX: passando all’hardware, il grosso degli sforzi spetta al processore octacore (1.8 GHz) Unisoc T700, supportato da 4 GB di RAM (LPDDR4x) e da 64 GB di storage, che può essere espanso d’un TB via microSD (senza togliere spazio alle due schedine telefoniche, grazie al carrellino laterale triposto). La batteria del Moto E40 ammonta a 5.000 mAh e viene caricata non rapidamente, quindi a 10W, via microUSB Type-C: le restanti connettività prevedono il Dual SIM con 4G, il Wi-Fi n, il Bluetooth 5.0, ed il GPS. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il prezzo è davvero ottimo per quel che concerne quanto offerto dal Moto E40: il processore è già un passo avanti rispetto a quanto visto sul Moto E20. Peccato per la batteria che, certo assicura un paio di giorni d'uso, ma a caricarsi impiegherà tempi biblici. La fotocamera principale sul retro è da ben 48 megapixel e, davanti, tra i tanti pregi, solo la risoluzione HD+ è un pugno nell'occhio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!