Iscriviti

Infinix Note 6: il phablet low cost con pennino che imita il Galaxy Note 9 di Samsung

A un anno quasi esatto dal varo del precedente modello, Infinix Mobile aggiorna il proprio catalogo con un nuovo phablet professionale munito di pennino, in veste di Infinix Note 6 con, sul retro, una tripla fotocamera per video anche a 1080p.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 11 luglio 2019, alle ore 10:26

Mi piace
9
0
Infinix Note 6: il phablet low cost con pennino che imita il Galaxy Note 9 di Samsung

Quasi un anno fa, erano i tempi del lancio del Samsung Galaxy Note 9, complici i prezzi d’esordio di quest’ultimo, in diversi consumatori si orientarono su alcune alternative allo stesso (es. Huawei Mate 10 Pro, Essential Phone PH1, OnePlus 6) certo altrettanto blasonate ma, tuttavia, sprovviste di pennino. Da oggi, però, è disponibile un’alternativa che può essere definita quasi un clone del prodotto sudcoreano, rappresentata dal phablet low cost Infinix Note 6 di Transsion Holdings (nota per i brand telefonici Tecno e Infinix Mobile).

Erede del modello del Luglio 2018, il nuovo Infinix Note 6 (154.2 x 74.5 x 7.7 mm, per 173 grammi) – varato nelle colorazioni originali Mocha Blue e Midnight Black, ma anche nella “samsunghiana” Aqua Blue – si propone con un frontale munito di “tempia” molto sottile (quasi invisibile con sfondi neri), quale sede della selfiecamera mentre, sul retro, campeggia, assieme ad un Flash Dual LED, una tripla fotocamera posteriore, oltre a uno scanner centrale per le impronte digitali.

In termini di multimedia, il display è un bel pannellone AMOLED da 6.01 pollici, con risoluzione FullHD+, aspetto panoramico a 18:9, ed ottima densità cromatica (402 PPI), supportato dalla scheda grafica PowerVR GE8320 attrezzata anche per attività in realtà aumentata: la selfiecamera si attesta sui 16 megapixel mentre la triplice fotocamera principale prevede un sensore da 16 (con messa a fuoco via rilevamento fasico), uno da 8 (con ultragrandangolo), ed uno da 2 (per la profondità) megapixel.

A supportare tutto ciò, in ambito energetico, interviene la maxi batteria da 4.000 mAh, però caricabile via microUSB 2.0 normale e, lato logico, il processore octacore (2.3 GHz) Helio P35 di MediaTek: la RAM, per il multi-tasking, si assesta a 4 GB, laddove lo storage ammonta a 64 GB, espandili di altri 128 via microSD.

Dotato di connettività quali Dual SIM, 4G, Wi-Fi ac dual band (hotspot), Bluetooth 5.0 LE (con profilo A2DP per le cuffie senza fili), GPS (A-GPS), e jack da 3.5 mm (con annessa Radio FM), l’Infinix Note 6 è ingegnerizzato dal sistema operativo Android Pie 9.0 sotto interfaccia XOS 5.0, con tanto di strumento “AR Measure” per usare lo stilo X Pen incluso – oltre che per scrivere, redigere appunti, e disegnare – anche per prendere le misure di una stanza, come quando si tende un normale metro.

Attualmente, l’Infinix Note risulta già disponibile all’acquisto online, presso gli e-store di alcuni mercati asiatici e africani, al prezzo – secondo il cambio attuale – di circa 200 dollari o pressappoco 180 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Perbacco: fosse uscito prima questo modello, quando il mio S7 ha iniziato a dar di matto, probabilmente lo avrei tenuto in considerazione. Bello a vedersi, con triplice fotocamera, grandangolo, ottima batteria, dotazioni mnemoniche sufficienti e, soprattutto, un bel display AMOLED con digitalizzatore sottostante, direi che tale modello potrà comunque regalare grandi soddisfazioni in vista delle festività natalizie e, prima ancora, del Back to School.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!