Iscriviti

Ufficiali gli occhiali smart Soundcore Frames con design modulare

La presentazione degli occhiali Ray Ban di Facebook ha inaugurato una vera e propria moda in cui sempre più brand credono, quella degli occhiali smart eleganti che, ora, sono rappresentati anche dai nuovi Soundcore Frames di Anker.

Hi-Tech
Pubblicato il 14 ottobre 2021, alle ore 13:21

Mi piace
2
0
Ufficiali gli occhiali smart Soundcore Frames con design modulare

Ormai da qualche tempo non risulta più tanto difficile realizzare degli occhiali smart che siano nel contempo anche belli a vedersi: agli esempi ormai “storici”, portati avanti da brand internazionali come BoseHuawei, Razer, ed a quello “nostrano” dell’occhialeria AMV 1959, si è appena aggiunto un nuovo esemplare, i Soundcore Frames della cinese Anker, presentati per l’occasione come “occhiali audio“, anche per distinguerli dai modelli di Snapchat e Facebook più versati sul social imaging. 

Uno degli elementi che maggiormente differenziano dai concorrenti i nuovi occhiali Soundcore Frames è certamente quello del design: quest’ultimo, certo molto curato e simile a un normale paio di occhiali, è anche personalizzabile in modo da adattarsi al mood del proprietario o alle varie occasioni d’uso, mondane, casual, o sportive, in cui potrebbe essere usato tale wearable: nel riuscirci, il costruttore ha predisposto una struttura modulare, col corpo degli occhiali che può essere staccato dalle sottili stanghette, ovviamente provviste di superfici touch per i controlli, e sostituito con altri, facendo affidamento su 10 telai intercambiabili che, al prezzo di 49.99 dollari cadauno, offrono stili e lenti diverse (graduate, filtranti la luce blu, o polarizzate UV). 

Entrando nella sostanza vero del prodotto, gli smart glasses Soundcore Frames by Anker montano un totale di quattro altoparlanti, due a destra e altrettanti a sinistra, per garantire una sonorità surround che avvolga l’utente, parimenti senza però isolarlo, visto che lascia le orecchie libere d’ascoltare chi sta accanto, o i suoni ambientali, magari mentre ci si allena a bordo strada all’aperto, tranquillizzati dal fatto che questo wearable non teme gli spruzzi d’acqua da qualunque direzione provengano, visto che è certificato IPX4.

Sempre a bordo delle stanghette, vi sono due microfoni, uno per asticella, in ragione dei quali l’utente può gestire le telefonate, ridurre i disturbi sonori ambientali, ma anche far ricorso a un assistente virtuale proprietario, col quale controllare le funzioni del wearable qualora non si volesse far ricorso costantemente al touch, per un uso maggiormente “hands free“. 

In termini di autonomia, l’esigenza di Anker di mantenere sottili le stanghette ha costretto a un compattamento notevole delle batterie che, a carica completa, offrono agli occhiali smart Soundcore Frames un’operatività di 5.5 ore: in compenso, il caricatore magnetico predisposto ad hoc, è in grado d’assicurare un extra di 1.5 ore ottenute dopo appena 10 minuti di rabbocco energetico. Sul versante della distribuzione, dal prossimo 1° Novembre, sarà possibile ordinare i Frames del sottobrand Soundcore di Anker, potendoli anche testare in anteprima in modo virtuale via app mobile (per Android e iOS) Soundcore. La disponibilità effettiva, presso lo store ufficiale di Anker, ma anche su Best Buy, Amazon, e rivenditori partner, è fissata invece per il successivo 10 Novembre, al prezzo di 199.99 dollari

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, mi piace l'idea che si stiano realizzando occhiali smart che sembrino privo di funzionalità avanzate, cioè normali: è anche un modo, o forse questa ne è la causa, per ottenere delle silhouette più compatte, meno tozze. Come per tanti modelli simili, sarà interessante provare la qualità audio di questo prodotto, anche per appurare se sia ben tutelata la privacy dell'utente con un'emissione effettivamente sparata sulle orecchie, e non tutt'intorno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!