Iscriviti

Lenovo: al MWC 2019 arrivano i nuovi portatili ThinkPad/IdeaPad, alcuni netbook, un display esterno, ed un modulo 5G

Nel corso del MWC 2019, Lenovo ha presentato diversi terminali informatici, tra cui nuovi portatili ThinkPad per il business, vari ultrabook IdeaPad per l'uso medio, dei netbook per lo studio o i cantieri e, persino, un monitor esterno e un modulo 5G.

Hi-Tech
Pubblicato il 27 febbraio 2019, alle ore 13:32

Mi piace
9
0
Lenovo: al MWC 2019 arrivano i nuovi portatili ThinkPad/IdeaPad, alcuni netbook, un display esterno, ed un modulo 5G

Sono davvero tanti i dispositivi tecnologici portati dalla cinese Lenovo al MWC 2019 di Barcellona. Oltre a una coppia di tablet, formata dal Lenovo Tab V7 e dal già visto Smart Tab, e ad un paio di inedite cuffie wireless, lo stand asiatico ha offerto anche la visione di un’intera nuova gamma di notebook professionali ThinkPad, di alcuni nuovi ultrabook IdeaPad, di netbook per la scuola o il lavoro, di un modulo per il 5G destinato al top gamma Moto Z3, ed un display esterno con Type-C. 

I nuovi portatili ThinkPad per il business, ben cinque (T490s, T490, T590, X390 e X390 Yoga), con un listino di partenza pari a 949 euro, puntano molto sulla sicurezza, visto che usano la combinazione proprietaria Privacy Alert+Privacy Guard, col primo tool che rileva davanti al computer la presenza di occhi indiscreti (anche alle spalle dell’utente amministratore), attivando automaticamente il secondo, che limita la visuale ai soggetti terzi. Sempre in ottica di protezione della privacy, non manca il ThinkShutter, una cover in grado di stoppare (quando non in uso) microfono e webcam (con infrarossi, per l’accesso via Windows Hello), per evitare di essere spiati.

Tra altre caratteristiche comuni, figura la presenza di processori Intel Core di 8° generazione, la dotazione di tastiere retroilluminate e modem 4G/LTE cat.16, due microfoni con ricezione immersiva a 360°, l’accoppiata HDR/Dolby Vision per i modelli T (in alcuni casi con monitor illuminati a 400 nits), una notevole versatilità operativa grazie alle porte presenti (una HDMI 1.4, una Type-C, due USB Type-A, un lettore per schedine microSD, ed un jack da 3.5 mm), e la scelta di Windows 10 Pro quale sistema operativo.

Anche i portatili di fascia media IdeaPad, per l’intrattenimento o i professionisti che non si occupano di editing multimediale, sono stati soggetti a numerosi aggiornamenti.

Il Lenovo IdeaPad S540 (in arrivo tra Marzo ed Aprile), concepito con un telaio in alluminio nelle colorazioni Abyss Blue, Mineral Grey, e Copper, esibisce un display FullHD da 14 o 15 pollici, abbinato ad un sound targato Dolby Audio, e può basarsi su un tandem computazionale Intel (Intel Core i7 di 8° gen + GPU GeForce MX250 di Nvidia, a 899 euro) o AMD (Ryzen 7 3700U + GPU Radeon RX Vega 10, a 799 euro), ma sempre con RAM massima da 16 GB, e storage con capienza che non supera il terabyte. Ottima, l’autonomia garantita da una sola ricarica, stimata in 12 ore, e la sicurezza, grazie alla copertura della webcam tramite lo switch TrueBlocker

Nello stesso periodo del precedente, giungerà sul mercato anche il fratello minore IdeaPad S340, beneficiato dal ricorso a Cortana ed Alexa, sempre con monitor da 14 e 15”, e con la possibilità di barcamenarsi tra setting Intel (Intel Core i7-8565U con GeForce MX250, a 599 euro) o AMD (AMD Ryzen 7 3700U con Radeon RX Vega 10, a 549 euro): la RAM massima si ferma ancora a 16 GB, ma il culmine della capienza per lo storage tocca quota 2 TB. 

Chiude la rassegna degli ultrabook Lenovo per l’utenza media il 2-in-1 IdeaPad C340 (stesso periodo, da 599 euro), con touchscreen da 13 o 14 pollici (compatibile con Windows INK e l’Active Pen), sicurezza affidata ad uno scanner d’impronte digitali, ed 8 ore di autonomia: la scheda logica prevede, di nuovo, l’alternativa amletica tra Intel e AMD, massimo 16 GB di RAM, e 2 TB di archiviazione locale. 

Non sono mancati i portatili low cost concepiti come resistenti per l’uso scolastico, ma utili anche per i professionisti sul campo. I nuovi e leggeri (circa 1.5 kg) Lenovo 14E o 14W sono sostanzialmente lo stesso tipo di portatile compatto che, dietro un display FullHD da 14 pollici, con tecnologia IPS, si avvale del supporto computazionale di processori a due core AMD A6-9220c, muniti di scheda grafica integrata: in ambedue i modelli, la batteria – da 57 Wh di capienza – arriva a coprire le 10 ore di lavoro, la RAM (DDR4) ammonta a ben 8 GB, mentre il Flash storage (eMMC) si spinge a 64 GB. La differenza è che il primo modello è animato da Chrome OS (con conseguente prezzo più basso pari a 279 euro, e accesso sia alla Google Admin console che alla G Suite), mentre il secondo (con supporto alla suite Microsoft 365) opta per Windows 10 (a 299 euro). 

Nell’ottica di un lavoro multi-tasking è il sogno di tutti poter disporre di un secondo display. Lenovo ha pensato anche a questo, col suo leggero (595 grammi) Lenovo ThinkVision M14, un semplice ma luminoso (300 nits) monitor IPS FullHD da 14 pollici, provvisto di base di appoggio opzionale regolabile in altezza (grazie alla quale imita gli smart display), con collegamento al computer o allo smartphone tramite la porta USB Type-C, dalla quale trae anche l’alimentazione. L’arrivo sul mercato, a 229 euro, è previsto per il prossimo Giugno. 

Ovviamente, come le connazionali Xiaomi e Huawei, anche Lenovo guarda con crescente attenzione al trend del 5G e, ipso facto, ha realizzato un modulo 5G con cui aggiornare il top gamma Moto Z3: il gadget, ad aggancio magnetico quando in presenza di una rete compatibile, ha un hardware da vero e proprio smartphone a se stante, con una batteria da 2.000 mAh a supporto del processore Qualcomm Snapdragon 855, con modem X50, e ben 10 antenne per il 5G. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Quando si dice sfruttare bene l'occasione, eh?! Lenovo non si è fatta certo pregare e, rispetto a chi ha usato la kermesse catalana solo per prototipi o annunci di prossimi progetti, ha allestito uno degli stand più ricchi e succosi in assoluto di quanto sinora ammirato al MWC 2019. Ci sarà una sorpresa dell'ultima ora? Anche senza, è difficile chiedere di più al più grande produtotre al mondo di computer.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!