Iscriviti

MWC 2019: arrivano le cuffie wireless di Lenovo (ThinkPad X1 ANC e Yoga ANC ) e Sony (SBH82D)

In mezzo a tanti smartphone, come ovvia conseguenza della cosa, non potevano mancare - al MWC 2019 - anche le cuffie wireless, come quelle presentate, nella fase iniziale dell'evento catalano, dai brand asiatici Lenovo e Sony.

Hi-Tech
Pubblicato il 26 febbraio 2019, alle ore 10:45

Mi piace
9
0
MWC 2019: arrivano le cuffie wireless di Lenovo (ThinkPad X1 ANC e Yoga ANC ) e Sony (SBH82D)

Anche la cinese Lenovo, come la connazionale Nubia, si è cimentata in un settore per sé inedito, quale quello delle tecnologie indossabili del suono, presentando al MWC 2019 di Barcellona due paia di cuffie wireless decisamente originali ed alternative, in quanto sovraurali, alle inedite open-ear della più versata (e nipponica) Sony. 

Lenovo ha ufficializzato (per ora solo a favore del mercato USA, rispettivamente a 149.99 e 169.99 dollari) le cuffie wireless ThinkPad X1 ANC (scure, ma con padiglioni grigi) e Yoga ANC (in colorazione tipo bianco seta), comode indossare (meno di 200 grammi), e ispirate alle omonime categorie (ThinkPad e Yoga) dei propri notebook, tradizionali e convertibili.

Di convertibile, in effetti, le cuffie in oggetto hanno un trait-d’union, rappresentato da una sezione pieghevole che ne agevola la trasportabilità: i padiglioni, grazie alla struttura sovraurale, dispongono di spazio sufficiente per i pulsanti fisici necessari al controllo della riproduzione e del volume, sebbene integrino anche – via microfono (ottimizzato con la tecnologia di cancellazione elettronica del rumore) – i comandi vocali a Google Assistant, ed erogano un suono con qualità Dolby, per altro bonificato dai rumori di fondo grazie alla cancellazione attiva degli stessi. Grazie al Bluetooth 5.0 si connettono con dispositivi Android, Windows, e iOS, ricaricandosi in poco meno di due ore via Type-C (utile anche per connettere fisicamente le stesse ad un PC), in modo da poter offrire sino a 15 ore di riproduzione continuativa.

Anche Sony si è cimentata nel varo di alcune cuffiette, le Sony SBH82D (blu, grigio, nero, da Maggio), però più indicate a coloro che, nel fare sport (ecco l’utilità degli archetti aggancia padiglioni auricolari, e della neckband sulla quale, inoltre, sono alloggiati i comandi per gestire chiamate e volume), non vogliono isolarsi totalmente dai rumori ambientali (anche per una questione di sicurezza).

Una volta associate allo smartphone via NFC, comunicano col medesimo tramite Bluetooth 4.2, riuscendo ad offrire 7.5 ore di funzionamento (prima della carica via Type-C): di base, gestiscono un ampio range di frequenze (20-20.000 Hz), e raggiugono quello che è considerato un valore standard in fatto di impedenza (32 ohm) per le cuffie destinate a tablet o smartphone. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo dire che, a parte il costo un tantino alto, le cuffie sovraurali di Lenovo non sembrano affatto male, anche considerando che si tratta di una "prima volta" per il maggior produttore di computer al mondo (da tempo, però, presente nel settore telefonico con vari brand). Sony, con una lunga esperienza quanto a immagine e suono, ha realizzato una neckband davvero pregevole che, però, avrebbe potuto far meglio quanto ad autonomia, magari integrando un più ottimizzato Bluetooth 5.0.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!