Iscriviti

Serially: ufficiale lo streaming gratis, legale, e italiano di serie TV internazionali inedite

Parte con grandi aspettative e ambizioni il progetto di streaming italiano Serially che, con approccio multipiattaforma, propone serie TV internazionali inedite in Italia, senza chiedere alcun abbonamento o spesa, sostenendosi semplicemente con la pubblicità.

Internet e Social
Pubblicato il 15 ottobre 2021, alle ore 09:25

Mi piace
7
0
Serially: ufficiale lo streaming gratis, legale, e italiano di serie TV internazionali inedite

Attualmente, quello dello streaming online è settore simile a un chimerico gigante a tre teste, dominato cioè da Netflix, Prime Video, e Disney+, ove sembra davvero difficile entrare a compere, quanto meno col classico meccanismo degli abbonamenti visto che, sovente, capita già che gli utenti abbiano una o più sottoscrizioni per fruire i propri contenuti preferiti presenti sparpagliatamente nel panorama SOD (streaming on demand). 

L’italianissima Serially, attiva da qualche ora, entra nel settore infatti con un diverso approccio, quello dell’AVOD (Advertising Video on Demand), proponendo contenuti gratuiti (nello specifico, serie TV), e senza costo alcuno, sostenuti dalla visione di annunci pubblicitari, secondo una maniera che ha fatto le fortune di YouTube, Mediaset Play e RaiPlay.

Nata in collaborazione con una realtà attiva nell’intrattenimento audio-video, iMXMedia, e dall’intuizione di due imprenditori italiani, Alessandro Mandeli e Massimo Vimini, tenendo conto di una ricerca (2B Research) secondo cui “il 70% degli utenti è disposto a visionare spot pubblicitari per guardare serie TV in streaming a costo zero“, Serially propone inizialmente 13 serie TV internazionali (+ altre 10 entro fine anno), per lo più produzioni inglesi o spagnole, ancora inedite sul territorio italiano, scelte da una community di fan da un paniere di numerose altre proposte emerse in occasione del MIPCOM di Cannes. 

Su Serially, le produzioni in questione, tra cui la serie ispirata a Dorian Gray (Dorien), la miniserie HIM dell’attore inglese Fionn Whitehead (ex Black Mirror: Bandersnatch), Si fueras tu / Se fossi te dell’attrice spagnola Maria Pedraza (ex La Casa di Carta), Zomboat (serie inglese a tema zombie), Brassik (commedia inglese con l’attore britannico Dominic West), abbattono le barriere linguistiche dove possibile con un doppiaggio in lingua localizzata, attingendo a voci note sul panorama nazionale e, in altri casi, mediante sottotitolatura, sempre localizzata in italiano. 

Per fruire del nuovo progetto Serially, che entro fine Ottobre arriverà anche sui device mobili Android e iOS via app, ed entro fine anno anche su smart TV, è sufficiente “sintonizzarsi” sulla pagina internet (serially.it/?utm_source=Sito) del nuovo servizio di streaming, ove sarà possibile registrarsi anche con Google, potendo cercare i contenuti per parola chiave, categoria (es. commedia, drammatico, fantascienza, fantasy, etc), o per preferiti (dopo averli stellati per tempo). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ho dato un'occhiata, registrandomi e devo dire che, al netto di funzionalità aggiungibili in futuro, la piattaforma sembra già strutturata bene, con contenuti divisi per categoria e preferiti: sarebbe bello contenesse anche una sorta di cronologia, proponendo all'utente di riprendere una serie o un episodio già avviato in consultazione. Le serie TV scelte, nei loro mercati d'esordio / produzione, hanno avuto un certo successo, con votazioni alte della critica e degli utenti stessi: insomma, i presupposti ci sono tutti. Occorrerà solo stringere i denti e non farsi schiacciare dalla concorrenza blasonata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!