Iscriviti

WhatsApp: in studio la funzione per svignarsela dai gruppi alla chetichella

Dopo essersi dedicati anche ad altre funzioni, il team di WhatsApp è tornato a focalizzarsi sui gruppi, essendo cominciato lo sviluppo di una funzione che permetterà di lasciarli in silenzio senza farsi notare.

Software e App
Pubblicato il 17 maggio 2022, alle ore 14:01

Mi piace
2
0
WhatsApp: in studio la funzione per svignarsela dai gruppi alla chetichella

Ascolta questo articolo

Negli ultimi tempi WhatsApp ha rilasciato diverse novità, basti pensare alle Reactions messe a disposizione di tutti, e lavorato a svariate altre migliorie ancora in sviluppo, tra cui le anteprime arricchite degli aggiornamenti di stato qualora si condividano link, il poter adoperare lo stesso account su più smartphone assieme, una versione nativa per macOS, e una piccola rivoluzione per i messaggi che scompaiono. La fucina creativa di Menlo Park perà è sempre attiva quando si tratta della celebre messaggistica di verde vestita, ed anche le ultime scoperte stanno a confermarlo.

Nelle scorse ore i feature tracker del gruppo WABetaInfo hanno avuto modo di mettere mano a una release beta di WhatsApp Desktop che, a fronte della calma apparente in superficie, serbava alcune righe di codice relative a un’innovazione inerente ai gruppi, come noto portati qualche giorno fa a un massimo di 512 membri

WhatsApp, evidentemente, sembra consapevole che tale allargamento potrebbe comportare delle controindicazioni: in particolare, nel caso di gruppi con utenti molto ciarlieri, si potrebbe essere indotti a far le valigie anche se, per come funzionano oggi i gruppi, ciò è “eticamente” difficile. Spesso, infatti, si viene aggiunti ai gruppi da conoscenti, amici, familiari e colleghi, ed è difficile andar via da queste aggregazioni digitali senza dare un dispiacere ai relativi membri, tanto più che, a oggi, quando si abbandona un gruppo, un avviso di sistema appare in chat a notificare la propria “fuga” a chi invece è rimasto. 

Secondo quanto hanno potuto desumere gli esperti, in merito a una novità che, però, viene data come sicuramente in arrivo anche per iOS e Android, le cose potrebbero in tal ambito cambiare in futuro, in modo da tutelare chi va via, ma anche chi resta. Ciò, in particolare, avverrebbe grazie al fatto che, lasciando una chat di gruppo, ciò avverrebbe silentemente, senza che la cosa sia notificata agli altri, con solo gli amministratori del gruppo che, per le loro funzioni, potrebbero vedere chi abbandona la chat di gruppo (ipso facto non oberata da avvisi a ogni membro che dovesse uscirne).

Al momento, non sono emersi indicatori che lascino intuire quando tale miglioria relativa al funzionamento dei gruppi verrà introdotta, sebbene sia chiaro che la stessa esordirà prima nel canale beta di WhatsApp e solo in seconda battuta, raccolti i feedback sufficienti e positivi, in quello stabile. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Oh, altro che Reactions. Questa sì che sarebbe una funzione davvero utilissima qualora venisse implementata. Davvero tante volte non si riesce a lasciare un gruppo che non interessa e tocca archiviarlo: nei gruppi molto grandi la novità rendicontata poco sopra sarà di sicuro utilizzatissima, perché si potrà sparire senza sollevare un polverone. Ovviamente diverso è il caso di gruppi piccoli: in quel caso anche uscendosene alla chetichella la propria fuga sarà notata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.