Iscriviti

WhatsApp: ecco le novità su GIF, stickers, messaggi vocali, bufale, micropagamenti, e Nokia 8110

Davvero tantissime le piccole novità implementate, o messe in sperimentazione, da Menlo Park per quel che concerne WhatsApp: l'app in verde procede nei suoi test per sticker e micropagamenti, ma interviene anche su bufale, note audio, e sistema operativo KaiOS

Software e App
Pubblicato il 29 marzo 2018, alle ore 12:58

Mi piace
6
0
WhatsApp: ecco le novità su GIF, stickers, messaggi vocali, bufale, micropagamenti, e Nokia 8110

Nel mentre i riflettori sono tutti concentrati, ed a ragione, sulle ultime mosse di Facebook in ambito social, WhatsApp non resta certo con le mani in mano e, seppur a piccoli passi, va avanti nell’affinamento delle sue funzioni, e nell’ampliamento del suo bacino di utenti.

Secondo la free press “Leggo”, poi rilanciata da “BlitzQuotidiano”, l’aggiornamento 2.18.93 di WhatsApp, in corso di roll-out da qualche giorno su Android, conterrebbe ben più della ricerca avanzata relativa alle GIF: quest’ultima, oltre a raggruppare le immagini animate per categoria, ne consentirebbe la ricerca tramite parole chiave, la sezione destinata alle GIF più popolari (“trending”), ed a quelle preferite dall’utente (e salvate come tali).

A ciò si aggiungerebbe, però, anche l’attesa funzione, già attiva nella versione iOS destinata agli iPhone, che riguarda la registrazione (ormai semplificata) dei messaggi vocali che, dal canto loro, potrebbero anche essere riascoltati prima d’essere inoltrati. Assieme alla possibilità di cancellare entro un’ora circa i messaggi spediti ma non ancora letti dal destinatario, anche tale feature appare destinata ad evitare non pochi equivoci tra gli utenti. Non solo: tempo fa, si era parlato di un sistema in sperimentazione volto a bloccare le Catene di Sant’Antonio. A quanto pare, tale meccanismo, in grado di agire raggruppando i messaggi simili e quelli inviati più spesso dagli utenti, per poi bloccarli automaticamente, sarebbe stato implementato dietro le quinte.

Anche in India, ove a Febbraio sono stati abilitati gli invii di piccole somme di denaro tramite WhatsApp, è appena giunto un aggiornamento, alla beta dell’app ora portata alla versione 2.18.93: con il nuovo update in terra d’Asia, l’app di Jan Koum eredita anche la possibilità di effettuare pagamenti attraverso la scansione dei codici QR.

Infine, una novità in salsa WhatsApp per quel che concerne i feature phone. Di recente, HMD Global ha rilanciato il mitico banana phone 8110 di Nokia che, presto, potrebbe beneficiare anche di WhatsApp, visto che i leaker di WABetaInfo, nell’analizzare la beta 2.18.90 di WhatsApp per Windows Phone, hanno trovato proprio dei riferimenti al particolare sistema operativo (KaiOS) del summenzionato telefono. Sempre nella medesima beta, sarebbe possibile assistere agli occulti sviluppi per quel che riguarda gli stickers applicabili a foto, video, e GIF: nello specifico, allorché ci si accingerà a modificare uno di questi formati, comparirà un form di ricerca che consentirà di reperire l’adesivo più indicato (sulla falsa riga di quanto appena previsto per le immagini animate).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il sistema dei micropagamenti via WhatsApp mi incuriosisce molto: diverse app, tra cui la popolare WeChat, lo adottano con successo già da tempo, con un volume niente affatto trascurabile di somme veicolate senza dover uscire dall'ambiente protetto dell'app. A quando anche in Italia? L'implementazione degli stickers, invece, a mio avviso, sta richiedendo un po' troppo tempo: in tal modo, è forte il rischio che la distanza funzionale dall'iper accessoriato Telegram si acuisca. Decisamente una bella notizia, infine, l'arrivo di WhatsApp anche su uno dei più basici telefonini mai varato dalla nuova Nokia: ora, i motivi per non acquistarlo sono ridotti davvero al lumicino!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!