Iscriviti

Ufficiale lo Huawei Mate 30 Lite, ma chiamatelo Maimang 8

Nel corso di un evento appena conclusosi in Cina, Huawei ha presentato il nuovo smartphone Maimang 8, con Android Pie, accreditato (Trump permettendo) di toccare anche i lidi occidentali, ben dopo l'estate, in forma globale con il nome di Huawei Mate 30 Lite.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 5 giugno 2019, alle ore 16:53

Mi piace
6
0
Ufficiale lo Huawei Mate 30 Lite, ma chiamatelo Maimang 8

Era il  2017 quando Huawei, ben lungi dal recente ban trumpiano, anticipò un top gamma destinato all’Occidente, lo Huawei Mate 10 Lite, con un device locale della serie Maimang, esclusiva per il mercato cinese. Secondo un evento appena conclusosi nell’immenso stato asiatico, però, ci risiamo, dacché quello che quasi sicuramente (secondo alcuni ben dopo l’estate) toccheremo con mano quale Huawei Mate 30 Lite, è stato appena presentato, al prezzo di 1.899 yuan (grosso modo 243 euro), come Huawei Maimang 8.

L’Huawei Maimang 8, aka Mate 30 Lite (sebbene per alcuni sia la versione locale dell’europeo P Smart+ 2019), raccoglie l’eredità del Maimang 7, da noi passato agli annali come Huawei Mate 20 Lite. Giochetti di marketing a parte, Huawei Maimang 8 (155.2 × 73.4 × 7.95 mm, per 160 grammi) si presenta al pubblico con un delicato waterdrop quale sede per la selfiecamera da 8 megapixel, mentre il resto del frontale è del tutto appannaggio del display LCD IPS da 6.21 pollici, con risoluzione FullHD+ estesa su un rapporto panoramico da 19.5:9.

Voltando le spalle”, la scocca allestita nelle colorazioni Sapphire Blue e Midnight Black esibisce tre elementi: il logo aziendale in basso, lo scanner circolare per le impronte digitali al centro, e la tripla fotocamera in alto a sinistra, naturalmente verticale. 

Quest’ultima, beneficiata dall’intelligenza artificiale quanto a riconoscimento delle scene e modalità notturna, raggruppa assieme il sensore standard da 24 (video slow motion a slow motion 480 fps, messa a fuoco con rilevamento fasico, supporto del Flash LED) e quello da 2 megapixel (per la profondità): poco sotto, fuori dal raggruppamento ellittico, è presente un sensore ultragrandangolare (117°) da 16 megapixel.

A “motorizzare” l’Huawei Maimang 8 intervengono il processore octacore Kirin 710 della controllata HiSilicon e la GPU Mali-G41 MP4 di ARM, ottimizzata in chiave gaming dalla feature “GPU Turbo 2.0“. La RAM ammonta a 6 GB, mentre lo storage, espandibile di altri 512 GB, si attesta su 128 GB, più che sufficienti per la personalizzazione EMUI 9 per ora basata su Android 9, resi molto veloci nel caricamento di app e file dall’inedito file system EROFS (Extendable Read-Only File System). 

Versatile in mobilità grazie al GPS (con Glonass), al Bluetooth 4.2 a risparmio energetico, ed al Dual 4G con VoLTE, ma anche stanzialmente in virtù del Wi-Fi ac a doppia banda, lo Huawei Maimang 8 accontenta i fan delle cuffiette old style col jack da 3.5 mm, e gli amanti dell’autonomia grazie ad una batteria con 3.400 mAh d’amperaggio e ricarica rapida (10W) via microUSB.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Molto interessante questo Huawei Maimang 8, alias Mate 30 Lite, anche perché, con WhatsApp che ha appena acquisito la capacità di usare la fotocamera grandangolare del Samsung S10, se anche Huawei dovesse seguire la stessa strada, per lo sharing di foto via app si aprirebbero nuove ed entusiasmanti strade, tanto più con l'ultragrandangolo del qui presente modello.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!