Iscriviti

Ufficiale il medio-gamma giovanile Vivo Z3x per gli amanti dei selfie

Continua la serie di proposte dedicate alla fascia entry level del segmento medio del mercato telefonico, col gruppo cinese BBK Electronics che ufficializza, preceduto dai consueti rumors, il nuovo Vivo Z3x, con ottima selfiecamera, e doppia postcamera.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 2 maggio 2019, alle ore 10:16

Mi piace
7
0
Ufficiale il medio-gamma giovanile Vivo Z3x per gli amanti dei selfie

Rispettando gran parte delle specifiche fatte trapelare negli scorsi giorni dall’ente cinese TENAA, incaricato di validare tutti i device in procinto d’arrivare sul mercato di Pechino, BBK Electronics ha sfoderato un nuovo smartphone di fascia medio-bassa, il Vivo Z3, destinato a risultare particolarmente caro agli amanti dei selfie, in ragione della fotocamera anteriore da ben 16 megapixel (f/2.0).

Accostato stilisticamente ai predecessori Vivo Z3 e del Z3i, e con diverse analogie tecniche riconducibili agli antesignani Vivo V9 e Z1, il neo arrivato Vivo Z3x, con telaio in 3 (black, purple, red) colorazioni, e notch a tacca mutuato dagli iPhone X, propone un display LCD IPS da 6.26 pollici, con risoluzione FullHD+, ampio aspetto panoramico (19:9), ed ottima densità d’immagine (403 PPI). 

Anche sul retro, ove uno scanner per le impronte campeggia al centro, in una posizione d’accesso facile da raggiungere, si nota una certa somiglianza col flagship cupertiniano del decennale, vista la scelta di adottare un semaforo verticale a sinistra, per contenere la doppia fotocamera: quest’ultima, supportata dall’intelligenza artificiale e dal Flash LED per i contesti con poca luce ambientale, si avvale di un sensore da 13 (f/2.2, messa a fuoco via rilevamento di fase) e di uno da 2 (profondità, f/2.4) megapixel.

Pur in presenza di dimensioni contenute (154.81 x 75.03 x 7.89mm, per 150 grammi), il Vivo Z3x non si fa mancare, caricata via microUSB 2.0 (non Type-C), un’adeguata batteria da 3.260 mAh: a quest’ultima spetta il compito di non lasciare a piedi né il segmento connettività (doppia SIM, 4G, jack da 3.5 mm con Radio FM, Wi-Fi e Bluetooth), né quello computazionale, basato su un processore Snapdragon 660 a otto core e sulla GPU Adreno 512, con le memorie – RAM e storage (espandibile a 256 GB) – presenti nella sola combo da 4+64 GB

Chiude il novero della scheda tecnica del Vivo Z3 il sistema operativo, rappresentato dalla personalizzazione FunTouch 4.0 basata su Android Pie 9.0, al quale aggiunge – oltre a uno stile giovanile – anche le ottimizzazioni System Turbo e Game Turbo sfruttabili in contesti da gaming: in pre-ordine dal primo Maggio, a circa 159 euro (ovvero a 1.198 yuan), il Vivo Z3x inizierà ad arrivare nelle mani degli acquirenti a partire dal successivo 8 maggio. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Purtroppo, in presenza di un secondo sensore da 2 megapixel, usato solo per la profondità, si fa fatica a parlare di una fotocamera realmente doppia: più che altro, è singola, col supporto dell'effetto sfocatura (blur), tributato agli scatti della prima. Anche la presenza di una comune microUSB 2.0 è un compromesso che, a conti fatti, pesa non poco sull'economia di uno smartphone altrimenti piacevole e convincente non solo per i giovani cui è destinati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!