Iscriviti

Smartphone pieghevoli: ecco le rivoluzionarie soluzioni di TCL

Nell'ambito di un evento in diretta streaming, ma a porte chiuse, la cinese TCL ha presentato, da Barcellona, teatro del mancato MWC 2020, due prototipi di smartphone della categoria foldable con un modello srotolabile ed uno dotato di due cerniere.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 6 marzo 2020, alle ore 01:37

Mi piace
5
0
Smartphone pieghevoli: ecco le rivoluzionarie soluzioni di TCL

Nonostante il MWC 2020 di Barcellona sia stato annullato da non poco tempo, diverse hardware house hanno comunque annunciato, in eventi privati a porte chiuse, i propri smartphone di inizio 2020: anche la cinese TCL è stata tra queste e, da quel di Barcellona, ha presentato, in diretta streaming, le sue soluzioni sperimentali di smartphone “pieghevoli”.

Il primo prototipo mostrato da TCL, di tipo estensibile-arrotolabile, mette a frutto il proprio know how nella realizzazione di monitor televisivi ed è stato realizzato in collaborazione con la controllata China Star Optoelectronics Technology (CSOT).

Da chiuso, sembra un normale smartphone, senza piega alcuna, spesso appena 9 mm (meno dell’S20 Ultra), facilmente riponibile in tasca, con un display AMOLED da 6.75 pollici ma, attivando dei motorini interni, una parte della back-cover scorre verso l’esterno, rivelando una porzione nascosta del display che, di conseguenza, va ad assumere una diagonale da 7.8 pollici, ideale per un multi-tasking evoluto su diverse applicazioni. Naturalmente, nel modello in questione, non mancano le fotocamere, ben sei, tra cui una doppia selficamera contenuta in un foro del display (in alto a destra), ed una quadrupla fotocamera posteriore. 

Grosso modo, tutti gli smartphone foldable attualmente presenti sul mercato, tra cui i Samsung Galaxy Fold/Z Flip, gli Huawei Mate X/Xs ed il Motorola Razr 2019, mostrano una sola cerniera e due porzioni, che si piegano o verso l’interno o verso l’esterno: il secondo concept di TCL è un tablet con due cerniere, DragonHinge e ButterflyHinge, e ben tre porzioni

Piegato è piuttosto spesso, stante la sua natura di 3 smartphone (ognuno con una sua batteria), muniti di display da 6.65 pollici, che vanno a piegarsi l’uno sull’altro con uno step intermedio: esteso, però, il tutto si traduce in un tablet vero e proprio con un maxi display da 10 pollici in formato 20.8:9 con la straordinaria risoluzione 3K

Attualmente, dei due concept di TCL non sono noti prezzi o progetti di distribuzione, essendo dei “proof” dimostrativi delle capacità tecniche del costruttore cinese, sia in termini di design che di soluzioni specifiche per il concetto di smartphone pieghevole. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammettere che TCL è riuscita davvero a stupire ed a stupirmi: già il Razr 2019 e lo Z Flip mi sono parsi smartphone pieghevoli molto migliori dei primi modelli usciti poco prima. Tuttavia, quanto mostrato dal brand altrimenti noto per le sue TV (e per gli smartphone Alcatel/Palm/BlackBerry) è decisamente rivoluzionario, sia nel modello con due cerniere che nel "magico" esemplare col display srotolabile come fosse un papiro!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!