Iscriviti

Realme C25Y: ufficiale lo smartphone low cost con ampia batteria e 50 mpx posteriori

Parte dall'India l'avventura del Realme C25Y, uno smartphone low cost realizzato dall'omonimo brand cinese che, qualche ora prima, ha dato i natali a una nuova smartband proprietaria.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 16 settembre 2021, alle ore 11:28

Mi piace
3
0
Realme C25Y: ufficiale lo smartphone low cost con ampia batteria e 50 mpx posteriori

Dopo aver annunciato il nuovo, attesissimo, fitness tracker del proprio listino, il brand cinese Realme ha messo in campo (per il 17 Settembre, via Flipkart), partendo dal mercato indiano, un nuovo smartphone di fascia medio-bassa, denominato Realme C25Y, allestito nelle colorazioni Metal Grey / Glacier Blue, e prezzato a 10.999 rupie (127 euro) per l’allestimento da 4+64 GB, con quella da 4+128 GB venduta a 11.999 rupie (138 euro).

Il Realme C25Y colloca la selfiecamera, da 8 megapixel (1/4.0″, pixel da 1.12 micrometri, AI Beauty, video a 720p@30fps), in un notch a goccia che, molto piccolo, non sottrae molto spazio al display, un pannello LCD IPS da 6.5 pollici risoluto in HD+, con 60 Hz di refresh rate, 420 nits di luminosità, rapporto panoramico a 20:9 che, però, non va oltre l’88.7% di screen-to-body, a causa del mento alquanto pronunciato, vecchio stile. Il retro offre ospitalità a un centralissimo oblò per la scansione delle impronte digitali e, assistita dall’intelligenza artificiale, come pure da un Flash LED, a una tripla fotocamera.

Quest’ultima, collocata in un bumper in alto a sinistra, offre al Realme C25Y un sensore monocromatico da 2 megapixel (f/2.4) per la profondità, uno principale da 50 megapixel (f/1.8, messa a fuoco fasica, HDR, panorama, Pro mode, AI Beauty, timelapse, video a 1080p@30fps), ed uno per le macro, ancora da 2 megapixel (e sempre con apertura focale a f/2.4). La presenza, in quota audio, del mini-jack da 3.5 mm apre la strada, quanto a interfacce di comunicazione, ad un array comprensivo anche di Dual nanoSIM, 4G LTE, GPS (A-GPS, Beidou, Glonass), Wi-Fi n (hotspot), e Bluetooth 5.0 LE (A2DP).

A dettare i tempi, nel Realme C25Y, quale metronomo elaborativo del device, è il processore octacore Unisoc T610, già apprezzato nel precedente Realme C21Y, e nei rivali Honor Play 5TMicromax IN 2b che, provvisto di una scheda grafica GPU ARM Mali-G52, può contare su un ammontare di 4 GB di RAM LPDDR4x e, come summenzionato, su un massimo di 128 GB di storage, espandibile via microSD (max 256 GB). Sul versante dell’autonomia, invece, il contributo è offerto da una batteria pari a 5.000 mAh, caricabile via microUSB a 18W

A chiudere il quadro tecnico del nuovo low cost entry level di Realme, noto come C25Y, è il sistema operativo, per la cui scelta il marchio cinese si è orientato su Android 11, adeguatamente implementato dall’interfaccia proprietaria Realme UI 2.0.              

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Insomma: il frontale ha un mento troppo pronunciato. Il retro ha una texture verticale effetto porta a soffietto che non è il massimo: per com'è stato disegnato lo square, poi, sembra di trovarsi di fronte una bilancia con impedenziometro. Bocciato lo stile, le specifiche sono tipiche di un buon telefono per la fruizione dei contenuti multimediali, generati anche bene di giorno, grazie al sensore principale da 50 mpx.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!