Iscriviti

Nubia Mini 5G: al MWC 2019 arriva il cameraphone compatto per il 5G

In vena di stupire al MWC 2019, la cinese Nubia ha mostrato, nel suo stand, anche quello che, ad oggi, risulta essere il più piccolo smartphone al mondo abilitato alla connettività 5G, ovvero il Nubia Mini 5G con, sul retro, una fotocamera da 48 megapixel.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 27 febbraio 2019, alle ore 00:32

Mi piace
10
0
Nubia Mini 5G: al MWC 2019 arriva il cameraphone compatto per il 5G

Nubia ha già stupito, al MWC 2019 di Barcellona, presentando quello che non ha esitato a definire il primo smartphone al mondo che si indossa (in realtà uno smartwatch “flessibile” con funzioni telefoniche) ma, a quanto pare, ha preso gusto nell’attirare su di sé le attenzioni dei media, visto che – alla fiera catalana – ha esibito anche un mini smartphone con connettività 5G

Con sempre più produttori che tentano di agganciarsi al treno della connettività mobile ultraveloce (es. ZTE, ma anche Xiaomi con una variante 5G del Mi Mix 3), anche Nubia non è stata da meno, seppur con quello che è apparso una sorta di prototipo, il Nubia Mini 5G

Il device in questione utilizza una scocca in plastica nera che, sul retro, imita il vetro con un effetto “glossy”: le cornici laterali sono ottimizzate bene, tanto da consentire un’ottima impugnatura del terminale da parte della mano, il cui pollice riesce a toccare anche la parte alta del display, un pannello da 5.7”, forse FullHD e quasi sicuramente con aspect ratio tradizionalmente settato a 18:9.

La selfiecamera ammonta ad 8 megapixel, mentre sul retro, assieme al Flash LED ed a un probabile sensore per la messa a fuoco, in alto a sinistra è posta una monocamera da 48 megapixel (per alcuni basata sul sensore Samsung GM1, ma quasi sicuramente sostanziata dal sensore Sony IMX586 già visto a bordo dell’Umidigi S3 Pro, di smartphone Xiaomi come il Mi 9 e il Redmi Note 7, e dell’Honor View 20). Quasi a confermare la vocazione cheap del Nubia Mini 5G, la presenza di uno scanner per le impronte di tipo tradizionale, ubicato sulla coverback. 

Il processore del Nubia Mini 5G è, ovviamente, l’octa-core Snapdragon 855 che Qualcomm ha equipaggiato col modem X50 capace di agganciare le frequenze sub-6GHz delle reti 5G, qui supportate nelle nuove bande n77/n78/n79: la RAM si attesta sui 6 GB, mentre lo storage apprezzato dai tester in fiera è da 64 GB. Ignoti i dati sulla batteria, comunque non esagerata visto l’esiguo spessore del modello, il sistema operativo è formato da una versione praticamente stock di Android Pie

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Da quello che è possibile vedere nei video, il Nubia Mini 5G trasmette una sensazione eccessivamente plasticosa: tuttavia, potrebbe esere uno dei compromessi cui il costruttore è stato costretto dal desiderio di contenere il prezzo di questo terminale 5G. Invero, l'idea di fare uno smartphone low cost per il 5G non sarebbe male: inoltre, è già apprezzabile il formato compatto del telefono, decisamente in controtendenza con la moda degli attuali padelloni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!