Iscriviti

Nokia, niente NSeries ma tanti top di gamma (e non solo) al MWC 2017

Falso allarme. Nokia non presenterà un device della rediviva NSeries ma, al MWC 2017, si concentrerà sui già vociferati Nokia 5, Nokia 8, e Nokia P1: arriveranno anche in Europa? Nel frattempo, su Amazon Italia, si comprano già i primi feature phone di casa.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 13 febbraio 2017, alle ore 17:02

Mi piace
12
1
Nokia, niente NSeries ma tanti top di gamma (e non solo) al MWC 2017

Tra un paio di settimane sarà MWC 2017 mania, con diversi grandi brand impegnati a presentare i loro device nella giornata d’anteprima della kermesse spagnola (26 Febbraio): anche Nokia sarà dell’evento ma, nel frattempo, l’azienda di Espoo è già al centro di mille rumors. Scopriamo perché.

Nokia ha già comunicato, con degli inviti ufficiali, la sua presenza al MWC 2017 di Barcellona, ove potrebbe presentare gli altri smartphone che dovrebbero affiancare, nel listino, il già commercializzato (nel mercato cinese) Nokia 6: dovrebbe trattarsi del low cost Nokia 5, e dei top di gamma Nokia 8, e Nokia P1, verosimilmente implementati con un assistente virtuale proprietario. 

In tal senso, una conferma sarebbe giunta dal fatto che Nokia avrebbe registrato, di recente, il marchio “Viki” che, nella descrizione, sarebbe illustrato come un assistente virtuale, basato sull’intelligenza artificiale e in grado di controllare, con comandi vocali e chat testuali, lo smartphone. Che sia l’alternativa finlandese ad Amazon Alexa, Google Assistant, Apple Siri, e Samsung Bixby? 

Nell’attesa di poter ammirare i pezzi forti del nuovo listino Nokia (in realtà HDM Global), il celebre brand della telefonia mobile è stato al centro di un vero e proprio caso “mediatico”: secondo alcuni rumors giunti dalla Cina, tramite il portale Weibo, sarebbe stato concesso il brevetto del marchio “NSeries”, in passato usato proprio da Nokia per identificare una gamma di cellulari dotati di fotocamere con Flash, ampia memoria per i giochi, ottime capacità di riproduzione di video ed mp3.

Il device principe della categoria fu il Nokia N95, primo vero smartphone, con Symbian OS, che potrebbe venir riproposto il 22 Febbraio, con un hardware da medio livello (si parla di un processore Snapdragon 600, con ipotesi che si tratti di un 652 o 653), ed una produzione inizialmente limitata ad un primo lotto di 500 mila unità. Col passare del tempo, però, si è visto che i riferimenti a Nokia non erano diretti ma solo indiziari (nell’invito alla presentazione, in forma di scatola, era contenuto un Nokia N81), e – poco dopo – si è avuta l’amara sorpresa.

Nella data citata verrà presentato il 360 Mobiles N5, già intravisto nel database del TENAA con la sigla 1605-A01: si tratta di uno smartphone vero e proprio, con un buon comparto logico (Snapdragon 653 e 6GB di RAM), un ottimo display 5.5 pollici FullHD, una batteria molto generosa (3.920 mAh), e una versione di Android Marshmallow. Peccato che l’estetica, più che ispirarsi alla Serie N di Nokia, ritragga uno smartphone dall’aspetto piuttosto classico e comune. Falso allarme dunque. 

Di certo, almeno per il momento, vi è il fatto che sono ufficialmente sbarcati anche in Europa i primi feature phone di Nokia, annunciati lo scorso Dicembre: parliamo dei Nokia 150, telefoni che – a fronte di una batteria da soli 1020 mAh – vantano un’autonomia proverbiale (22 ore di conversazione continua, e 31 giorni in standby) e poco altro. Nella scheda tecnica, mancano LTE, NFC, sensori di impronte, e troviamo solo uno schermo da 2.4 pollici ove visualizzare i video, un tool per riprodurre gli mp3, ed un’onesta fotocamera VGA. Come i telefoni di una volta (GSM a 900 o 1800 megahertz), ma col Dual SIM.

Il terminale in questione, apparso nei giorni scorsi anche nei Paesi Bassi e nello UK, è sbarcato – in queste ore – anche nella versione italiana di Amazon, distribuito da terzi ad un prezzo di circa 38 euro: farà da apripista ai tanto sospirati top di gamma Nokia/HDM Global che vedremo al WMC 2017 a partire dalla data ufficiale del 26 Febbraio?

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Accidenti, che delusione. Quando ho letto, giorni fa, della registrazione del marchio "NSeries", ho sperato che dietro vi fosse davvero il duo Nokia-HDM, magari per un'operazione nostalgia simile a quanto fatto da Nintendo con la mini NES. Invece, è venuto fuori che la probabile artefice di quest'operazione sarebbe la 360 Mobiles, azienda cinese già attiva nella produzione di smartphone classici: sarà interessante vedere, comunque, perché questa società abbia fatto parlare di sé sfruttando il marchio Nokia. Nokia, quella vera, sarà comunque presente al MWC 2017 di Barcellona, con tanti smartphone all'avanguardia che potrebbero giungere anche in Europa, sulla scia di quanto fatto - in questi giorni - dai primi feature phone di casa, gli inossidabili Nokia 150.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!