Iscriviti

Nokia è tornata! Col suo primo feature phone, e tante novità Android

Nokia, tramite la consociata finlandese HDM Global, è finalmente tornata sul mercato con una serie di feature phone cui, nei primi mesi del 2017, farà seguito un middle level low cost Android in 2 versioni, con specifiche commisurate al polliciaggio scelto.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 13 dicembre 2016, alle ore 14:55

Mi piace
9
0
Nokia è tornata! Col suo primo feature phone, e tante novità Android

Il 2016 si appresta alla conclusione, tra qualche settimana, e questo breve periodo di mezzo che ci separa dal nuovo 2017 sembra decisamente all’insegna del ritorno del brand Nokia. Il mitico marchio della telefonia nordica, ceduto in licenza alla finlandese HMD Global, è finalmente tornato sul mercato, con una serie di feature phone cui, nel 2017, seguiranno due smartphone Android di medio livello. 

Per quanto riguarda i feature phone, ovvero i telefoni incentrati sulle funzioni telefoniche (SMS compresi), in attesa del varo dei Nokia 216 e Nokia 230, ad aver fatto il suo esordio nel mercato è il Nokia 150, in versione Single e Dual SIM: il device in questione ha la scocca in policarbonato, caratteristica dei primi telefoni di casa Nokia, che regala al dispositivo leggerezza (81 grammi) e resistenza agli urti.

Il display del Nokia 150 è un 2,4 pollici che, dalla sua risoluzione a 240 x 320 pixel, offre l’accesso al firmware Nokia Series 30+, con relativo carico di funzionalità e giochi pre-installati (tra questi, il caro, vecchio, “Snake Xenzia”). Il lato multimediale del nuovo feature phone finlandese annovera una classica fotocamera VGA (con Flash), una Radio FM, ed un lettore multimediale per gli mp3: i contenuti multimediali, ed i file dell’utente, troveranno ospitalità anche sui 32 GB ottenibili grazie al ricorso della schedina microSD. Dulcis in fundo, per l’hardware davvero molto essenziale sin qui visto, la presenza di una batteria “BL-5C”, con capienza da 1020 mAh e ricarica via microUSB, capace di regalare svariati giorni di autonomia (grazie anche al mancato supporto al 3G).

Previsto inizialmente per il mercato USA a 26 dollari, il Nokia 150 esordirà nel primo trimestre del 2017 anche in alcuni mercati delle aree IMEA (India, Middle East, Africa), APAC (Asia-Pacific), ed Europa ad un prezzo convertito ancora da definire. La vera attesa, attorno allo storico marchio Nokia, tuttavia, riguarda quelli che saranno i veri e propri smartphone, con tanto di Android a bordo.

Il responsabile esecutivo di Microsoft per l’Asia, James Rutherfoord, non molto tempo fa, ha rivelato al portale vietnamita “CAND.com.vn” che HMD Global, la consociata finlandese della Nokia che si occuperà di progettare e commercializzare gli smartphone della grande N, avrebbe in cantiere due smartphone “android based” da varare nel periodo che va dagli ultimi 3 mesi del 2016 ai primi 2 mesi del venturo 2017. L’indiscrezione in questione è subito parsa in accordo con quanto sostenuto dai vertici di Nokia, secondo i quali l’azienda sarà presente, con un keynote dedicato, al MWC 2017, che si terrà a Febbraio in quel di Barcellona.

Che sia l’occasione giusta per presentare il Nokia D1C di cui già tante volte si è parlato? A tal proposito, dalla Cina, giunge voce che il terminale in questione sarà cadenzato in 2 versioni, con specifiche leggermente differenti a seconda del polliciaggio prescelto. La versione più grande, con display da 5.5 pollici, avrà 3 GB di RAM, e una postcamera da 16 megapixel, mentre quella più compatta – con display da 5 pollici – conterà su un banco di 2 GB di RAM, e implementerà una fotocamera principale da 13 megapixel. In comune, i 2 modelli di D1C avranno la risoluzione del display, FullHD (1.080 x 1.920 pixel), lo storage da 16 GB, il comparto logico (processore Qualcomm Snapdragon 430 e GPU Adreno 505), ed il sistema operativo Android Nougat 7.0

Ulteriori novità, in relazione al primo smartphone Android con brand Nokia, noto come D1C, riguardano – infine – la prezzistica delle 2 varianti poc’anzi accennate. Già Arto Numella, CEO di HDM Global, aveva parlato di una politica dei prezzi aggressiva, per i primi smartphone Android di Nokia che, al fine di ri-fidelizzare gli utenti al celebre brand, avrebbe puntato su margini di guadagno molto bassi.

Ebbene, fermi restando i presupposti accennati, la variante “pompata” del D1C dovrebbe costare 200 dollari (circa 180 euro), mentre il modello base sarebbe “scontato” di 50 dollari, venendo – quindi – a costarne 150 (o 138 euro). Nel caso i rumors in questione si rivelassero esatti, la commercializzazione del D1C nei mercati (ancora da definire) dovrebbe avvenire con l’intervallo di qualche giorno dall’annuncio al MWC 2017 dove, si spera, potrebbero esser presentati anche device di fascia più alta (magari il Nokia C9?). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Quello del ritorno della Nokia sul mercato è stato un evento che abbiamo seguito molto attentamente nel corso dei passati mesi e, in linea generale, quanto emerso di recente conferma le indiscrezioni dei mesi scorsi. Nokia allestirà un bouquet di terminali sia con semplici funzioni telefoniche, che con complete feature smart, all'insegna di Android. Le specifiche del Nokia 150 sono buone, per quanto si tratti di un semplice telefono (anzi, proprio per quello), mentre le novità emerse a proposito dei low cost Android fanno ben sperare anche per quello che, più in avanti, dovrà essere il nuovo top di gamma finlandese.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!