Iscriviti

Honor Play 3: smartphone medio-gamma interessante, ma con qualche compromesso

Assieme al 20S, Honor ha presentato un altro medio-gamma, che guarda al segmento mainstream ed al pubblico dei giovani, con un display ampio, una multicamera, e tanta autonomia: ecco nel dettaglio l'identikit dell'Honor Play 3.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 5 settembre 2019, alle ore 02:53

Mi piace
5
0
Honor Play 3: smartphone medio-gamma interessante, ma con qualche compromesso

Nella stessa giornata in cui ha ricevuto i crismi dell’ufficialità l’Honor 20S, dallo spin-off low cost di Huawei è stato presentato anche un altro smartphone di fascia media, l’Honor Play 3, decisamente giovanile per look e costo, ma non per questo meno apprezzabile quanto a soluzioni tecniche. 

Honor Play 3, diretto erede del Play 5 stante l’atavico terrore dei cinesi per il numero 4, ha un frontale decisamente pulito, con cornici laterali contenute, ed una fronte praticamente inesistente, vista la collocazione della selfiecamera, da 8 (f/2.0) megapixel all’interno di un microscopico (4.5 mm) forellino in alto a sinistra: grazie a tali scelte, il 90% di valore dichiarato in termini di screen-to-body spetta al display LCD IPS da 6.39 pollici, con risoluzione HD+ (269 PPI).

Il retro, privo di uno scanner per le impronte digitali, su uno sfondo che può essere scelto nelle nuance alternative Aurora Blue, Flame Red, e Magic Night Black, propone solo una multicamera, con sensori da 48 (f/1.8) + 8 (grandangolo da 120%, f/2.4) + 2 (profondità, f/2.4) megapixel, tutti allineati a sinistra, giusto sopra il Flash LED. I pulsanti fisici, invece, sono tutti collocati a destra.

All’interno del telaio (158.9 x 76.1 x 8.1 mm, per 176 grammi), moderatamente impermeabile (IP5x), è presente lo stresso processore octacore (2.2 GHz) a 12nanometri, con intelligenza artificiale, previsto a bordo dei “cugini” Y9 Prime 2019 e P smart+ 2019 di Huawei: si tratta del Kirin 710F messo in coppia con una scheda grafica Mali-G51 MP4 (potenziata in ottica gaming via GPU Turbo 3.0). La RAM e lo storage (con file system EROFS, espandibile) prevedono le combinazioni da 4+64 (126 euro, o 1.000 yuan), 4+128 e 6+64 GB (ambedue a 164 euro, o 1.300 yuan).

Chiudono il novero delle specifiche per l’Honor Play 3, lato software l’interfaccia EMUI 9.1.1 basata su Pie 9.0 e, in ambito hardware, sia le connettività (Wi-Fi n, Dual SIM con 4G, Bluetooth 5.0, GPS con A-GPS/BDS/Glonass, jack da 3.5 mm con Radio FM), che la batteria, da 4.000 mAh, caricabile via microUSB 2.0.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nell'Honor Play 3, gli elementi positivi non mancano, basti vedere il display spazioso, e la multicamera posteriore. Anche l'autonomia dovrebbe essere notevole: tuttavia, il fatto che non vi sia alcuno scanner biometrico, che manchi l'NFC, un Wi-Fi dual band, una microUSB Type-C, sono compromessi belli grossi con cui convivere. Nel complesso, quindi, si può parlare di un onesto medio-gamma in grado di spingersi un bel po' oltre la sufficienza. Senza strafare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!