Iscriviti

Hisense A6: ecco il nuovo smartphone con doppio schermo, che fa anche da ebook reader

Direttamente dal MWC 2019 arriva, tra qualche mese, il nuovo smartphone ibrido di Hisense, rappresentato dal nuovo Hisense A6, dotato di doppio schermo, col display posteriore di tipo e-ink utile a fare del device un vero e proprio ebook reader.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 5 marzo 2019, alle ore 10:13

Mi piace
3
0
Hisense A6: ecco il nuovo smartphone con doppio schermo, che fa anche da ebook reader

Nonostante gran parte dell’attenzione mediatica del MWC 2019 sia stata calamitata dagli smartphone pieghevoli di Huawei e Samsung, o da quelli col 5G integrato, in quel di Barcellona non sono mancati anche gli smartphone originali, come l’avvolgente Nubia Alpha al quale, però, si è aggiunto il sempre cinese Hisense A6.

Hisense, colosso dell’elettronica noto per lo più per le sue TV, è da tempo attivo anche nel realizzare smartphone (es. l’Hisense U30 annunciato al CES 2019), più che altro dotati di ampie batterie: nei giorni della fiera dell’elettronica mobile tenutasi in Catalogna, ad esser stato presentato da tale azienda è un device controcorrente, erede del già intrigante HiSense A2.

Il nuovo arrivato, noto come Hisense A6, è uno smartphone che, proprio come i russi Yotaphone (es. 2, e 3), fa anche da ebook reader: il display frontale, tradizionale ed a colori, è un pannello AMOLED da 6.01 pollici con risoluzione FullHD+ (18:9), contenuto entro esili cornici e contenuti lunotti verticali mentre, sul retro, è ubicato un display e-ink in bianco e nero, da 5.61 pollici, con risoluzione HD+, inserito entro lunotti verticali più ampi. Lo scanner per le impronte è stato trasferito di lato, nel pulsante d’accensione, accanto ad un pulsante dedicato allo switch back dal display e-ink a quello normale. 

Nonostante la presenza di un secondo display, adoperabile anche per l’app fotocamera, con i video, nella visualizzazione delle applicazioni (gestite dal sistema operativo Android Oreo 8.0), l’Hisense A6 si mantiene sottile (8.4 mm), e ben impugnabile (soli 185 grammi di peso) in mano: a farne le spese, sull’altare della maneggevolezza, è la batteria, qui da 3.300 mAh, con carica rapida Quick Charge 3.0.

Sempre in ambito multimediale, la selfiecamera, con Face Unlock, arriva a 16 megapixel (f/2.0), mentre la retrocamera si ferma a 12 megapixel, in un semaforo logicamente orizzontale posto in alto a sinistra assieme al relativo Flash LED. La scheda computazionale dell’HiSense A6 patisce qualche compromesso, visto che – in luogo del più indicato Snapdragon 712 – si è scelto il sottostante Snapdragon 660, abbinato a 6 GB di RAM, laddove i tagli di storage sono opzionabili nelle pezzature, espandibili (+ 256 GB), da 64 e 128 GB

L’arrivo in commercio dell’Hisense A6, anche in Europa, essendone stato attestato l’approdo in Spagna, è previsto per Aprile, a partire da 499 euro, in linea con la natura ibrida dello stesso. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - L'unico mio cruccio è che un telefono del genere sarebbe difficile da proteggere, nel caso di cadute (nulla che non si posa risolvere con un bel vetro temperato posto sia davanti che dietro), anche dotandolo di una robusta custodia in stile Spigen. A parte questo, credo che sarebbe pazzesco possedere un telefono che faccia anche da ebook reaker: in molti già usano il proprio device mobile per leggere gli ebook, ma gli occhi - a lungo andare - si stancano, e la batteria ne risente. Speriamo, dunque, che l'Hisense A6 abbia più popolarità, in Occidente, di quanto accaduto agli Yotaphone.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!