Iscriviti

Da Chuwi il tablet 2-in-1 HiPad Pro, con certificazione Widevine L1

Arriva in commercio il tablet HiPad Pro, allestito dal produttore cinese Chuwi con il processore Snapdragon 662, il supporto del 4G, quattro speaker stereofonici, ed il supporto a pennini capacitivi oltre che a cover con tastiera integrata.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 9 agosto 2021, alle ore 00:22

Mi piace
3
0
Da Chuwi il tablet 2-in-1 HiPad Pro, con certificazione Widevine L1

La serie di tablet HiPad, nata nel 2018 ed aggiornata nel Febbraio 2021 ad opera del produttore cinese Chuwi, ha da qualche giorno un nuovo portabandiera, rappresentato dal nuovo modello Chuwi HiPad Pro (259.70 euro su Aliexpress), animato dal sistema operativo Android 11

Alquanto sottile (245 x 157.7 x 7.2 mm) e leggero (480 grammi), il tablet HiPad Pro di Chuwi cura molto l’estetica del suo chassis in metallo anche a livello cromatico, con una coverback che si ispira ai modelli cromatici dell’artista italiano Giorgio Morandi. Frontalmente, il device dedica (grazie a bordi da 4.5 mm) un’enorme (90%) screen-to-body al luminoso (600 nits di picco) display LCD da 10.8 pollici, risoluto in FullHD (280 PPI) secondo un aspect ratio a 16:10, adatto ad affiancare le finestre o a vedere i contenuti multimediali, confortati dalla presenza della certificazione Google, per la protezione dei contenuti multimediali, Widevine L1, che permette di apprezzare l’alta definizione sugli streaming di Netflix, Hulu, Prime Video e YouTube. 

Completato a livello multimediale dalla presenza di 4 altoparlanti stereofonici HiFi (8Ω, 1W) a matrice, oltre che da due fotocamere (frontale da 5, posteriore da 8 megapixel), il tablet Chuwi HiPad Pro non si risparmia sul versante della produttività, essendo compatibile via Bluetooth 5.0 con una cover con tastiera e predisposto all’uso di pennini capacitivi H6/H7 con 4096 livelli di pressione (con ambedue gli accessori, il prezzo sale a 337.61 euro).

All’interno, si avvale di un motore computazionale formato dal processore octacore Snapdragon 662 e dalla GPU Adreno 610 mentre, per quel che concerne le memorie, la RAM (LDDR4X) arriva a 8 GB e lo storage (UFS 2.1) si ferma a 128 GB, potendone guadagnare altri 256 GB via microSD. A fornire l’energia, per un paio di giorni d’uso, è invece una corposa batteria da 7.000 mAh, caricabile rapidamente – grazie al Quick Charge 3.0 del chipmaker Qualcomm – attraverso la porticina microUSB 3.0 Type-C (con OTG).

Nonostante l’estrema maneggevolezza dell’insieme, il Chuwi HiPad Pro risulta infine completo anche quanto a connettività, con uno slot per il Dual SIM dual stand-by con 4G, il GPS (A-GPS, Beidou), il mini-jack da 3.5 mm con Radio FM, ed il Wi-Fi ac dual band. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Secondo me, mettendo nei 259 euro anche la cover-con tastiera, il Chuwi HiPad Pro sarebbe stato quasi imbattibile come tablet, considerando che è un vero e proprio 2-in-1 con anche la connettività mobile del 4G. Pe chi si accontenta di una produttività base nel mentre è in movimento, questo device può essere un valido supporto lavorativo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!