Iscriviti

CES 2020, Samsung: ecco i top gamma Galaxy S10 Lite e Note 10 Lite

Seoul è stata di parola e, alla giornata d'anteprima dedicata da Samsung al mondo degli smartphone, ha svelato gli attesissimi top gamma Galaxy Note 10 Lite con S-Pen e Galaxy S10 Lite, destinati a renderne accessibili le specifiche premium.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 3 gennaio 2020, alle ore 19:23

Mi piace
10
0
CES 2020, Samsung: ecco i top gamma Galaxy S10 Lite e Note 10 Lite

Giornata d’anteprima ricchissima di smartphone in casa Samsung che, dopo aver comunicato la disponibilità ed i prezzi per l’Europa dei mediogamma Galaxy A71 e A51, annunciati il mese scorso in Vietnam, al CES 2020 ha finalmente alzato il sipario sulla sorpresa più attesa della giornata.

Ciò si è tradotto nel disvelamento dei nuovi top gamma economici Galaxy S10 Lite e Galaxy Note 10 Lite, col CEO della divisione mobile dell’azienda – DJ Koh in persona – che ha sottolineato come la nuova coppia di top gamma renda accessibili (da metà Gennaio) a tutti specifiche apprezzate nelle serie S e Note, come la grande potenza, la formidabile autonomia, la sicurezza crittografica (Samsung Knox), e display AMOLED immersivi. 

Galaxy S10 Lite

Degno prosecutore dei normali Galaxy S10, disponibile nelle colorazioni “Prism” White, Black e Blue, il nuovo Galaxy S10 Lite effigia lo chassis (162.5 × 75.6 × 8.1 mm, per 186 grammi) con un display Infinity-O certificato HDR10+ da 6.7 pollici, di tipo AMOLED, risoluto in FullHD+ (a 2.400 x 1.080 pixel, 394 PPI), sotto il quale si cela lo scanner per le impronte digitali: in un piccolo foro in alto al centro, à la Galaxy Note 10, è montata una selfiecamera da 32 megapixel (f/2.2).

Sul retro, all’interno di un bumper rettangolare, campeggia una tripla fotocamera, con un sensore standard da 48 (f/2.0, stabilizzazione ottica Super Steady OIS, pixel binning), uno ultragrandangolare (123°) da 12 (f/2.2), e uno per le macro, da 5 (f/2.4) megapixel. Lato audio, è possibile notare due microfoni (uno in alto e uno in basso) ed un altoparlante (in basso).

Ad animare il Galaxy S10 Lite opera il processore octacore (2.8 GHz) Snapdragon 855, di Qualcomm, scelto al posto dei meno performanti Exynos proprietari, qui abbinato a 6 od 8 GB (679.00 euro) di RAM e 128 GB di storage, espandibile via microSD di altri 1 TB (rinunciando, però, alla seconda delle due SIM, accessibili dallo slot collocato a sinistra).

La batteria, da 4.500 mAh, beneficia della ricarica rapida (“Super Fast Charging”), attraverso la microUSB Type-C, 45W, e concorre a una buona autonomia in tandem con il sistema operativo Android 10, celato sotto l’interfaccia One UI 2.0. Passando al lato delle connettività, è presente il modulo per l’NFC e il MST (Magnetic Secure Transaction) compatibile con Samsung Pay per i pagamenti contactless, il 4G con dual VoLTE per la coppia di SIM, il Wi-Fi ac dual band (hotspot, direct), il GPS (A-GPS, BeiDou, Galilei, Glonass), ed il Bluetooth 5.0.

Galaxy Note 10 Lite  

Simile nel design al primo, è anche il Galaxy Note 10 Lite (163.7 x 76.1 x 8,7 mm, per 199 grammi, nelle nuance “Aura” Glow, Black e Red), iscritto nella categoria dei phablet Samsung per il supporto ai 4.096 livelli di pressione della S-Pen in dotazione, e per economicità considerato come l’erede naturale del vecchio Galaxy Note 3 Neo.

Il display Infinity-O, atto ad ospitare una selfiecamera da 32 megapixel (f/2.0) in un foro centrale, è un pannello AMOLED da 6.7 pollici, piatto, con risoluzione FullHD+ (quindi da 1.080 x 2.400), e ottima densità cromatica (394 PPI): posteriormente, un bumper rettangolare in alto a destra accoglie, assieme al Flash LED, una tripla fotocamera, abilitata ai video in 4K@60fps, formata da tre sensori da 12 megapixel, col primo di tipo standard (f/1.7, autofocus a doppio pixel, stabilizzazione ottica), il secondo ultragrandangolare (123°, f/2.2), ed il terzo teleobiettivo (zoom 2x, f/2.4, stabilizzazione ottica).

L’interno del Galaxy Note 10 Lite propone il processore octacore (2.7 GHz) Exynos 9810 (top di gamma nel 2018, montato sul Galaxy S9) messo in coppia con la scheda grafica Mali-G72 MP18: la RAM arriva sempre a 6 (629.00 euro) od 8 GB, più che sufficienti per un ottimo multi-tasking, laddove lo storage si attesta sui 128, guadagnandone altri via microSD.

Protetto in ambito security da uno scanner biometrico in-display, il Galaxy Note 10 Lite si avvale, connettivamente parlando, del Dual SIM con 4G, dell’NFC, del Bluetooth 5.0, del Wi-Fi ac dual band, del jack da 3.5 mm, del GPS (BeiDou, Galileo, Glonass). Confermata la ONE UI 2.0 con Bixby su base Android 10, la batteria è da 4.500 mAh, caricabile rapidamente a 25W

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ormai, le indiscrezioni in merito ai due top gamma menzionati erano tali e tante che le schede tecniche di ambedue erano praticamente già note da diverso tempo, e occorrevano solo delle piccole conferme sull'uno e l'altro modello: personalmente, trovo davvero apprezzabile l'idea, sul finire del ciclo di vita di un top gamma, di farne una versione più economica che faccia da ponte verso la generazione positiva. Forse, anzi, il pericolo è che questi due Lite abbiano anche troppo successo!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!