Iscriviti

Ufficiali le Redmi Smart TV low cost con Android TV 11

Particolarmente in vena di annunci per l'intrattenimento a tutto tondo, nell'ambito delle tecnologie per l'Home Cinema, il sotto brand economico di Xiaomi ha presentato una coppia di TV intelligenti nella serie low cost Redmi Smart TV.

Hi-Tech
Pubblicato il 23 settembre 2021, alle ore 00:22

Mi piace
3
0
Ufficiali le Redmi Smart TV low cost con Android TV 11

Sotto la serie X di maggior prestigio (4K), il sotto brand economico di Xiaomi ha appena collocato, partendo dal mercato indiano (ove andranno a scontrarsi con i modelli rivali Realme Smart TV 32 e 43OnePlus TV Y1 32 e 43), una nuova coppia di smart TV economiche, inserite nella Redmi Smart TV Series.

Esteticamente, ambedue i modelli di Redmi Smart TV hanno cornici sottili e simmetriche su tutti e 4 i lati: nel mezzo, vi sarà uno schermo con ampi angoli di visuale (178°), da 32 pollici (15.999 rupie, circa 184 euro) con risoluzione HD Ready (a 1366 x 768 pixel) o (25.999 rupie, circa 300 euro) da 43 pollici FullHD (quindi a 1920 x 1080 pixel): ambedue i modelli hanno bassi tempi di risposta 9.5 ms, 60 Hz di refresh rate e tecnologia Vivid Picture Engine per enfatizzare la qualità delle immagini e raggiungere i 16 milioni di colori.

Lato multimedia, sono annoverabili speaker da 20W con predisposti per supportare il surround negli standard Dolby Audio, DTS Virtual: X, e DTS-HD: non manca anche una porta audio con jack da 3.5 mm.

L’interno propone un processore quadcore a 64 bit, con core ARM Cortex-A35, e una scheda grafica ARM Mali-G31 MP2, appoggiati da una RAM pari a 1 GB, e da uno storage ammontante a 8 GB: su quest’ultimo è installato il sistema operativo Android TV 11, che porta in dote il Play Store con le sue app e Assistant via microfono e tasto sul telecomando Mi Remote (che comprende anche la funzione Quick Wake che risveglia la TV dopo appena 5 secondi, e la funzione Quick Mute, che silenzia l’apparecchio televisivo previo doppio rapido tocco del tasto che abbassa il volume).

La sovrapposizione dell’interfaccia proprietaria PatchWall 4 permette di avere una ricerca universale, una calibrata sulla giovane età dei bambini, 75 tra canali live e di sport gratuiti, le valutazioni del database IMDb direttamente (in stile X-Ray di Prime Video) a portata di mano per film e serie TV, e l’integrazione con Xiaomi Home per la domotica. Manca, secondo Finantial Express, il Chromecast, ma è presente un migliorato Miracast per il mirroring dai device mobili o dai computer: sempre in tema di connettività, le Redmi Smart TV hanno il Wi-Fi 5 dual band e il Bluetooth 5.0 mentre, in tema di porte, vi è quella per l’antenna, l’Ethernet, l’ingresso AV, due USB 2.0 e altrettante HDMI (con eARC e ALLM per abbassare la latenza quando si gioca). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non male: purtroppo il primo modello difficilmente lo vedremo in Italia visto che, col passaggio al DVB-T2, sarà necessario avere almeno apparecchi FullHD. Via libera, quindi, al secondo modello, che offre le stesse specifiche del primo, con anche un'audio curato: ovviamente in caso di arrivo nel Bel Paese, è verosimile che non vi sarà l'interfaccia PatchWall spesso usata in India.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!