Iscriviti

OnePlus TV: ufficiali le serie U1 (premium) e Y (middle-level)

Un'entusiastica presentazione avvenuta in India ha permesso di alzare il sipario su due nuove serie di TV intelligenti targate OnePlus, col marchio di BBK Electronics che ha incluso nel proprio listino la serie top U1 e la più accessibile serie Y.

Hi-Tech
Pubblicato il 2 luglio 2020, alle ore 19:01

Mi piace
6
0
OnePlus TV: ufficiali le serie U1 (premium) e Y (middle-level)

Assieme a Xiaomi, anche OnePlus (BBK Electronics) ha presentato un proprio assortimento di smart TV, proponendo (dal 5 Luglio attraverso Amazon) in India, ove l’azienda è tra le prime 5 per il segmento premium e detiene un 13% di mercato nel range dei 55 pollici, la serie U e quella Y, ovviamente animate da Android TV.

OnePlus TV U1, proposta commercialmente a circa 594.69 euro (per la precisione, a 49.999 rupie), non passa certo inosservata: lo chassis grigio canna di fucile in alluminio è spesso appena 6.9 mm. Il retro, con una suggestiva texture in fibra di carbonio, si nasconde a malincuore nel momento in cui, tramite l’apposito kit richiedibile in fase di acquisto, si decidesse di “appendere” l’apparecchio alla parete: nella parte bassa della coverback una sezione che può essere fatta scorrere via rivela le porte (una RF, una AV, una composita, un’uscita ottica, una Ethernet, tre HDMI di cui una con canale audio di ritorno, due USB di cui una 3.0), altrimenti celate alla vista, mentre l’appoggio su una superficie piana avviene mediante due piedini laterali in metallo spazzolato

Grazie a cornici molto ottimizzate, viene destinato il 95% della superficie frontale al display “cinematografico”, un pannello 4K da 55 pollici in grado di sfoderare un 93% sulla scala colore DCI-P3, oscurando il Samsung RU8000 (90.17%) ed il Sony X850G (90.72%), garantendo il supporto ad alcuni standard HDR (Dolby Vision, HR10, HLG) e migliorando il risultato finale grazie alla tecnologia Gamma Engine, che – in grado di agire in tempo reale – interviene su un’estesa pletora di parametri (MEMC con elevazione del frame rate nei video di qualità inferiore frapponendo frame intermedi simulati, contrasto dinamico, mappatura dello spazio colore, anti-aliasing, contrasto dinamico, riduzione del rumore). La presenza di eccellenti angoli di visualizzazione permette di collocarsi anche non frontalmente rispetto alla TV, agevolandosi nelle concitate sessioni di gioco mediante una modalità ludica che ribassa (a 22 ms) la latenza.

Sul versante audio, la OnePlus TV U1 propone un output sonoro, beneficiato dal Dolby Atmos, da 30 watt, grazie a due tweeters e altrettanti speaker full-range ruotati di 90° per esaltare i bassi: tecnicamente è possibile collegarvi una soundbar esterna, o usare una specifica modalità del Bluetooth per usare la TV stessa come soundbar. 

Praticamente inclusiva dell’hardware di un media-box, la OnePlus TV U1 mutua dalla pregiata serie Q1 il medesimo processore MediaTek, coadiuvandolo con 3 GB di RAM e 16 GB di storage: in tema di connettività, rispondono presenti all’appello il DLNA, il Bluetooth 5.0, ed il Wi-Fi ac

Come accennato, il sistema operativo è Android TV 9.0 (con Chromecast integrato), addizionato da una “modalità bambino” (parental control), da una di risparmio dati (Data Saver Plus) per la connessione internet, dal Content Calendar per non perdere gli episodi delle serie TV preferite, abilitato al controllo via smartphone (OnePlus Connect), oltre che tramite il telecomando (con pulsanti per Prime Video e Netflix, touchpad quadrato in alto, pulsante OnePlus per la Home e l’accensione/spegnimento della TV, key per Assistant, tasto per la feature contenutistica Oxygen Play).

Più convenzionale nel design, anche a fronte di un frontale tutto in vetro quasi privo di cornici, la più economica serie di OnePlus TV Y, formata da un modello HD da 32 pollici, venduto a circa 154.61 euro (12.999 rupie) e da un FullHD da 43 pollici, listato sui 273.55 euro (22.999 rupie), non si fa mancare dei prestiti dalla serie U, basti pensare al Gamma Engine per il miglioramento della qualità visiva ed al 93% di valore sulla scala cromatica DCI-P3. 

Lato audio, ove fornisce il suo apporto migliorativo il Dolby Audio, è presente una coppia di speaker da 10W cadauno: il software è sempre Android TV 9.0, cui anche qui Oxygen Play permette di attingere (all’interno di un’interfaccia organica) ai contenuti attinti da Prime Video, Spotify, Sony LIV, Netflix, Eros Now, etc. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Accipicchia: anche OnePlus non ha mica scherzato in ambito TV. Sembrava, nel prospettare serie TV economiche, che dovesse mantenersi su specifiche di routine e, invece, quanto a risultato finale, direi che c'è di che essere soddisfatti: lo spirito OnePlus, che sposa qualità e buoni prezzi, ha ricalcato appieno anche l'attuale offerta di smart TV del marchio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!