Iscriviti

Belkin Soundform Elite e Royole Mirage: dal CES 2020 gli smart speaker eleganti

Tra i vari stand dell'immenso CES 2020, 2 prodotti, che hanno attirato l'attenzione degli astanti, grazie a proposte estremamente eleganti e funzionali, sono stati rappresentati dagli smart speaker Soundform Elite e Mirage, rispettivamente di Belkin e Royole.

Hi-Tech
Pubblicato il 10 gennaio 2020, alle ore 10:57

Mi piace
7
0
Belkin Soundform Elite e Royole Mirage: dal CES 2020 gli smart speaker eleganti

Al CES di quest’anno non mancano certo le proposte stupefacenti, tanto nell’hardware quanto nell’immateriale software ma, nel mezzo, c’è posto anche per tanta ordinarietà di classe, come nel caso degli eleganti smart speaker proposti, nelle scorse ore, da Belkin e da Royole.

Altrimenti focalizzato sui device per la connettività, il brand americano Belkin International entra a gamba tesa nella domotica, grazie alla presentazione di uno speaker, il Soundform EliteSoundform Elite, che – nell’estetica – ricorda un po’ i googleiani Nest Home e Nest Mini, visto il tessuto che occulta, con grazia, l‘hardware interno. La qualità audio del nuovo Belkin Soundform Elite è stata garantita dalla collaborazione con la francese Devialet, specializzata da oltre un decennio in amplificatori e altoparlanti e, nella fattispecie, si è tradotta in un’emissione potente (picchi di 90 dB) e chiara, sia in output che in input, qualora si ricorra al microfono per porre delle richieste (magari di gestire questo o quell’elettrodomestico compatibile) ad Assistant, integrato.

Capace di garantire un’esperienza diffusa e immersiva, potendo essere associato a vari altri esemplari simili, magari uno per stanza (multi-room), il Belkin Soundform Elite beneficia del supporto a Google Chromecast e, in tal modo, può ricevere l’audio da PC e smartphone, via app YouTube o browser Chrome. L’elemento distintivo dello speaker, in arrivo a partire dal mercato britannico in quel di Febbraio a 279.99 sterline, è reperibile sul tettuccio dello stesso, incavato sì da ospitare una postazione di ricarica (rapida, cioè da 10W) wireless, secondo lo standard Qi. 

Già presente al CES 2017 col suggestivo prototipo di telefono da polso, Royole FlexPhone, il brand cinese Royole Corporation, realizzatore diretto del primo smartphone pieghevole al mondo (e, forse, anche dell’Escobar Fold 1), torna a Las Vegas col suggestivo speaker Royole Mirage. Quest’ultimo ha un avvolgente display AMOLED da 7.8 pollici, a colori, risoluto a 1920 × 1440 pixel, utile per controllare l’andamento della domotica, magari dopo aver rivolto dei comandi vocali ai due microfoni a lungo raggio abilitati ad Alexa, ma anche per gestire la musica, e godere di effetti luminosi a tempo e tema coi brani che vengono lanciati nel corso di qualche festicciola domestica. Sempre all’esterno, risulta collocata una fotocamera da 5 megapixel con presumibili mansioni di videosorveglianza.

L’interno del Royole Mirage, in procinto d’arrivare sul mercato nel secondo trimestre del 2020, a 899 dollari, ospita un centro elaborativo in cui il processore single core Snapdragon 524 è affiancato da 2 GB di RAM e 16 GB di storage, mentre la parte meramente audio, anch’essa “avvolgente”, è affidata a un subwoofer passivo e a tre driver da 48 mm (full range), per un output sonoro potente (30 watt complessivi) e di qualità (ottimizzato dall’americana Cleer Audio). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Indubbiamente, la scena è rubata dal Royole Mirage che, pur costosissimo, è bellissimo a vedersi, con un display avvolgente dalle possibilità d'uso praticamente infinite e, magari, aggiornabili col tempo: come nel caso del Belkin Soundform Elite, altrettanto premium (e, in più, con pad wireless di ricarica), l'audio è affidato a partner molto quotati nel settore acustico, per non lasciare al caso alcun tratto dell'esperienza multimediale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!