Iscriviti

Reddito e pensioni di cittadinanza, ricarica e pagamento ad ottobre 2019: ecco quando arriverà l’accredito

Passata la scadenza per il pagamento delle pensioni, in molti attendono ora la ricarica della card per il reddito di cittadinanza e le integrazioni reddituali destinate ai pensionati con i requisiti di legge.

Economia e Finanza
Pubblicato il 2 ottobre 2019, alle ore 19:30

Mi piace
2
0
Reddito e pensioni di cittadinanza, ricarica e pagamento ad ottobre 2019: ecco quando arriverà l’accredito

Nel primo giorno del mese di ottobre è avvenuto da parte dell’Inps il pagamento delle pensioni relative al mese di ottobre. Ricordiamo a tal proposito che tutti i pensionati possono verificare la congruità dell’erogazione scaricando il relativo cedolino dalla propria area riservata dell’istituto pubblico di previdenza.

Sempre la stessa Inps si occuperà nel corrente mese anche di effettuare le ricariche delle card di coloro che hanno i requisiti utili per l’accesso al reddito e alle pensioni di cittadinanza. In questo caso, la data di pagamento è differenziata però sulla base di due diverse casistiche, cioè riguardo la specifica situazione del richiedente.

Nella pratica, bisognerà distinguere tra coloro che hanno effettuato la richiesta del sussidio per la prima volta rispetto a chi invece si trova ad aver ormai ricevuto da tempo il primo emolumento. La data di accredito risulta infatti differente nei due diversi casi. Scopriamo tutti i dettagli al riguardo.

Quando avviene il saldo del reddito di cittadinanza ad ottobre 2019

Per chi ha già percepito negli scorsi mesi il reddito o la pensione di cittadinanza, la ricarica della card avverrà attorno al prossimo 25/26 ottobre (salvo il tempo utile per Poste Italiane al fine di ricevere il denaro e di accreditarlo sulla carta del beneficiario). A titolo di esempio, ricordiamo che lo scorso mese l’accredito vero e proprio è avvenuto il giorno 27 del mese. Coloro che non ricevono il pagamento dovranno invece verificare (tramite l’Inps o il proprio patronato di fiducia) innanzitutto che non vi siano sospensioni per controlli in corso, oppure che la propria domanda non risulti decaduta.

Diverso invece il caso di coloro che hanno presentato una nuova domanda. In tal caso, l’elaborazione della pratica dovrà scontare i tempi tecnici previsti per assolvere alle disposizioni di legge. Il pagamento verrà quindi inviato a partire dal 15 novembre 2019, data attorno alla quale avverrà anche la convocazione del beneficiario da parte di Poste Italiane per la consegna vera e propria della tessera (sulla quale risulterà già accreditata l’intera somma spettante).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Il reddito e le pensioni di cittadinanza rappresentano un aiuto importante per oltre 900mila cittadini che si trovano a confrontarsi con una situazione di disagio. In questo senso, lo stato delle richieste ed il relativo importo (che sarà accreditato sulla card in base a quanto riportato all’interno dell’articolo) sono consultabili in qualsiasi momento presso la propria area riservata dell’Inps.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!