Iscriviti

Reddito e pensioni di cittadinanza: assalto ai CAF per l’Isee 2020 contro la sospensione dei pagamenti

Per gli assegni di cittadinanza è partita la corsa contro il tempo: chi non aggiornerà il modello ISEE si vedrà infatti sospendere l’assegno di febbraio.

Economia e Finanza
Pubblicato il 22 gennaio 2020, alle ore 09:17

Mi piace
3
0
Reddito e pensioni di cittadinanza: assalto ai CAF per l’Isee 2020 contro la sospensione dei pagamenti

Mancano ormai pochi giorni alla conclusione del mese di gennaio ed è quindi scattata la corsa contro il tempo per i ritardatari dell’ISEE che figurano come percettori del reddito o delle pensioni di cittadinanza. La legge prevede infatti la necessità di aggiornare la documentazione indicante lo stato economico e patrimoniale di famiglia entro e non oltre il 31 gennaio del 2020 al fine di proseguire nel mantenimento del beneficio.

Coloro che non adempiranno si vedranno sospendere il provvedimento, in attesa di un intervento risolutivo sulla situazione. Ovviamente, lo sblocco dei pagamenti avverrà non appena si integrerà la documentazione, ma resta il fatto che a complicare le cose è anche l’ingolfamento prodotto dai tanti ritardatari.

Non è difficile infatti comprendere che l’elevato numero di richieste ed i pochi giorni rimasti per assolvere all’obbligo hanno portato ad un vero e proprio ingolfamento dei CAF, che si trovano a gestire così un flusso molto elevato di pratiche. D’altra parte, il precedente documento è scaduto lo scorso 31 dicembre 2019.

Assegni di cittadinanza: disponibile anche l’Isee precompilato

A partire da inizio gennaio 2020 e, per agevolare la richiesta di certificazione, l’Inps ha messo a disposizione il modello ISEE 2020 precompilato, che riporta al proprio interno i dati già presenti nelle banche dati della pubblica amministrazione ed in quelle collegate. Per poter avviare il rinnovo è però necessario recarsi comunque al Caf con tutti i documenti necessari (anche se si sceglie il precompilato), visto che al dichiarante spetta la verifica e la conferma delle informazioni inserite.

Per ulteriori informazioni rispetto alla documentazione o ad altri aspetti riguardanti l’ISEE 2020, è possibile contattare direttamente il numero verde dell’Inps, chiamando l’803.164. In alternativa, si consiglia di rivolgersi al proprio patronato o CAF di fiducia, che provvederà a evidenziare cosa portare ed a preparare la pratica per conto del richiedente.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Mancano ormai pochi giorni alla scadenza dei termini previsti dal legislatore per l’aggiornamento dell’ISEE 2020 al fine di poter garantire la continuità dei pagamenti per il reddito e le pensioni di cittadinanza. Tutti coloro che dovranno assolvere all’obbligo faranno bene ad affrettarsi, sebbene anche in caso di blocco dei pagamenti resterà sempre possibile inviare la documentazione necessaria nel mese di febbraio (facendo però slittare la data di ricarica della propria card).

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!