Iscriviti

Isee 2019, novità sulla scadenza: servirà rinnovarlo il 1° gennaio 2020

Cambia la data di scadenza dell’Isee, fissata di prassi al 15 gennaio: ecco tutte le informazioni da conoscere per rinnovare il documento al fine di richiedere agevolazioni e prestazioni legate alla certificazione.

Economia e Finanza
Pubblicato il 31 dicembre 2019, alle ore 11:15

Mi piace
2
0
Isee 2019, novità sulla scadenza: servirà rinnovarlo il 1° gennaio 2020

Tra le novità in arrivo per il nuovo anno bisogna tenere presente anche il cambiamento deciso dal legislatore rispetto alla data di scadenza dell’Isee, ovvero di quel documento che si pone l’obiettivo di indicare la situazione economica equivalente della famiglia richiedente. Nella pratica, il certificato serve per misurare il livello economico e patrimoniale complessivo del nucleo familiare di riferimento e si tratta quindi di una pezza importante soprattutto per avere accesso a bonus o prestazioni sociali agevolate.

A tal proposito, non tutti sanno che c’è stato un importante cambiamento rispetto alla data di scadenza del documento. Quest’ultima è infatti da sempre fissata al 15 gennaio dell’anno successivo a quello nel quale è stato effettuato il rilascio, ma a partire dal 2019 sono intervenuti importanti cambiamenti.

Il tutto è legato principalmente all’avvio del reddito e della pensione di cittadinanza nello scorso mese di marzo. La novità ha previsto una modifica sulla scadenza dell’Isee attuale (e di quelli futuri), facendola coincidere con il termine dell’anno e non più con la metà del gennaio successivo. A livello operativo ne consegue che le certificazioni Isee andranno rinnovate a partire dal 1° gennaio di ogni anno.

Quali sono le implicazioni della nuova scadenza Isee e quando richiedere il relativo modello

Stante la situazione appena evidenziata, i cittadini che hanno dei bonus o delle agevolazioni in corso legate all’Isee avranno quindi l’obbligo di rinnovare il documento al primo gennaio di ogni anno. Anche coloro che devono richiedere delle agevolazioni o delle prestazioni all’inizio del nuovo anno non potranno fare ricorso alla documentazione precedente, ma dovranno provvedere a richiedere la produzione del modello aggiornato.

Ne consegue che a partire dal primo gennaio 2020 sarà quindi necessario recarsi al proprio Caf o intermediario di fiducia per produrre il nuovo modello Isee – Inps. Diventa quindi indispensabile procedere ad un nuovo conteggio della DSU predisponendo tutta la documentazione necessaria da fornire al Caf. Risulta altresì importante ricordare che la documentazione da produrre riguarda gli ultimi due anni precedenti alla richiesta di rilascio: pertanto, per l’Isee 2020 occorre avere tutti i dati relativi al 2018 e al 2019.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Stefano Calicchio

Stefano Calicchio - Con il recente aggiornamento voluto dal legislatore, il periodo di validità dell’Isee continua a restare di 12 mensilità, ma cambia il giorno in cui deve essere effettuato il rinnovo. Infatti, a partire dal 2020 sarà necessario ricordare che quest’ultimo andrà eseguito a partire dal primo giorno di gennaio e non più dal 15/1 di ogni anno. Allo stesso modo, anche la scadenza dell’ISEE 2020 sarà quindi fissata al 31 dicembre dell’anno e non più al 15 gennaio 2021.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!