Iscriviti

Bonus vacanze. Impossibile utilizzarlo: non viene accettato da tutte le strutture ricettive

Il bonus vacanze è quasi impossibile da utilizzare da parte dei cittadini che vogliono recarsi in vacanza. La maggior parte delle strutture non accetta il bonus in quanto non permette di ricevere liquidità immediate ma occorre attendere per il rimborso.

Economia e Finanza
Pubblicato il 21 luglio 2020, alle ore 15:44

Mi piace
7
0
Bonus vacanze. Impossibile utilizzarlo: non viene accettato da tutte le strutture ricettive

L’introduzione del Decreto rilancio emesso dal governo, come sappiamo, dà la possibilità ai cittadini italiani di usufruire del bonus vacanze. Il bonus possono richiederlo tutte le famiglie con Isee ordinario o Isee corrente inferiore a 40.000 euro e permette di avere uno sconto sul soggiorno, per una persona di 150 euro, per due di 300 euro e per i nuclei familiari composti da tre e più persone di 500 euro.

L’80% del bonus sarà applicato sotto forma di sconto da parte della struttura presso la quale si è pernottato, mentre il restante 20% si potrà detrarre nella dichiarazione dell’anno prossimo. Il bonus può essere utilizzato dal 31 luglio fino al 31 dicembre 2020 ed è stato creato proprio per permettere alle famiglie di trascorrere le vacanze in Italia a costi bassissimi dopo il periodo di forte crisi economica degli ultimi mesi, a causa della pandemia.

Fino ad oggi però in molti stanno riscontrando un problema: la maggior parte delle strutture ricettive non accetta il bonus. Il voucher viene accettato da meno di una struttura su dieci, e quindi per le famiglie è quasi impossibile utilizzarlo.

D’altro canto, gli albergatori, che pure hanno subito una grave crisi economica durante il lockdown, necessitano di ricevere liquidità immediate e di evitare in questo modo di effettuare procedure scomode che non garantiscono alla struttura di ricevere il rimborso in tempi brevi.

Per questo motivo potrebbe capitare che le strutture accettino il bonus solo per periodi lunghi e costosi e quasi nessuno per brevi periodi. Non è possibile verificare l’adesione della struttura online: per essere sicuri che gli alberghi accettino il bonus bisogna contattarli telefonicamente Esiste solo un portale, Italyhotels.it, su cui sono registrate le strutture di Federalberghi, dove si può vedere la maggior parte delle strutture ricettive in Italia, ma non è detto che le singole strutture alberghiere abbiano comunicato la loro adesione al bonus, non essendo un obbligo per la struttura. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonietta Ricciuti

Antonietta Ricciuti - Per come la vedo io, è vero che con il bonus in molti avrebbero potuto risparmiare sulle vacanze estive riuscendo a non pagare cifre alte per passare una settimana in hotel. Del resto però bisogna comprendere anche gli albergatori che sono costretti a pagare spese arretrate di mesi e per loro avere delle entrate nel periodo estivo è molto importante in quanto permette loro di potersi rialzare in piedi dalla crisi. Il bonus prevede uno sconto per noi cittadini, ma gli albergatori non ricevono liquidità subito, devono seguire delle procedure per avere il rimborso e chissà quanto tempo dovranno aspettare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!