Iscriviti

Brumotti, accoltellato a Monza, salvato da un giubbotto antiproiettile

È successo a Monza intorno alle 14: quando l'inviato di Striscia la Notizia e il suo cameraman stavano facendo un video per l'inchiesta sullo spaccio, due spacciatori hanno accoltellato Brumotti, ma lui si è salvato con il giubbotto antiproiettile.

Cronaca
Pubblicato il 12 gennaio 2020, alle ore 23:20

Mi piace
12
0
Brumotti, accoltellato a Monza, salvato da un giubbotto antiproiettile

Non possiamo non ricordare il fatto che è successo allo Zen di Palermo quando Vittorio Brumotti fu attaccato per un’inchiesta sullo spaccio: dopo aver dato voce contro i malviventi che vendevano la droga, non fece altro che entrare nella sua macchina blindata e i compaesani che vivevano allo Zen di Palermo hanno iniziato a tirare mattoni, tronchi d’albero e, in più, due colpi di proiettile sulla macchina.

La faccenda fu un anno fa, ma Brumotti ha rischiato seriamente la vita. Alla fine sono intervenuti i carabinieri, e hanno tolto la trasmissione di Striscia la Notizia da una brutta situazione.

Non possiamo neanche dimenticare il fatto che è successo a Scampia, Napoli quando Vittorio Brumotti fu attaccato per un’inchiesta di spaccio, visto che gli amici degli spacciatori hanno iniziato a dare botte sulla macchina, pugni nei vetri e, in più, a tirare sedie.

Non è la prima volta che Vittorio Brumotti rischia seriamente, ma è successo a Bologna, Vicenza, Pescara, Milano, Catanzaro e, prima ancora, nell’ottobre del 2015, ci fu l’aggressione più nota a Toirano.

A quanto pare, la storia si è ripetuta. Esattamente oggi, intorno alle 14, a Monza, nella zona dei giardinetti di via Azzone Visconti, Vittorio Brumotti e il cameraman volevano fare un video da trasmettere su Striscia la Notizia per fare un’inchiesta sullo spaccio, quando i due spacciatori hanno iniziato ad accoltellare a Vittorio Brumotti. Sul posto sono intervenuti la polizia e la croce rossa a dare segnale di pericolo per Vittorio Brumotti, ma gli aggressori, di cui al momento non è stata resa nota la nazionalità, erano già in fuga.

A dare la notizia di solidarietà su Twitter c’è anche l’ex Ministro degli Interni, Matteo Salvini che dice: “Tutta la mia solidarietà a Brumotti e alla troupe di Striscia La Notizia per la vile aggressione subita. Spacciatori delinquenti maledetti.”  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giampiero Errante

Giampiero Errante - Brumotti ha sempre lottato per la sua vita, e ha sempre voluto rischiare per quello che vuole fare, ovvero fermare la vendita di droga. Io offro tutta la mia solidarietà a Striscia la Notizia e soprattutto a Vittorio Brumotti per il messaggio che vuole dare ogni giorno nel fermare questo malessere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!