Iscriviti

Meta: Mark Zuckerberg annuncia diverse iniziative di monetizzazione

Con un lungo intervento, Mark Zuckerberg, reduce dal disvelamento di diversi prototipi di visori per la VR in capo alla divisione Reality Labs, passa a occuparsi di un altro argomento, quello delle opportunità di monetizzazione in favore dei creators.

Internet e Social
Pubblicato il 22 giugno 2022, alle ore 02:20

Mi piace
2
0
Meta: Mark Zuckerberg annuncia diverse iniziative di monetizzazione

Ascolta questo articolo

Non è trascorso molto tempo da quando è stato ufficializzato lo store per comprare abiti virtuali per i propri avatar, quale modo per consentire anche ai creators di monetizzare, che Meta, tramite un post del suo CEO, Mark Zuckerberg, ha annunciato altre iniziative in quota monetizzazione, per far sì che le sue varie piattaforme siano in prima linea nello scenario futuro che vedrà sempre più persone “svolgere il lavoro creativo che amano“. 

La prima grande novità relativa ai creators riguarda lo spostamento di una scadenza. Sino al 2024, e non più al 2023, Menlo Park non tratterrà commissioni in merito ad opzioni a disposizione dei creativi, come gli abbonamenti, i ticket per eventi online a pagamento e la concessione di badge esclusivi ai fan. 

La seconda novità prende invece spunto da TikTok e si è sostanziata nel test in corso di un Creator Marketplace, ove i marchi potranno scoprire i creators e, nel caso ne trovino uno che risponda alle loro esigenze, potranno pagarlo per i suoi contenuti, inviandogli un progetto di partnership con i dettagli dell’iniziativa, anche in tema di risultati e di relativi pagamenti. Inoltre, nei DM di Instagram vi sarà un’apposita cartella dedicata alle partnership, sì che marchi e creators possano ordinare e filtrare progetti e proposte

Continuando con le novità, il programma Facebook Reels Play Bonus, prima aperto su invito, dalla prossima settimana sarà aperto ai creators USA che rispettino le norme di monetizzazione dei contenuti di Meta e quelle dei partner, purché abbiano i requisiti giusti, ovvero abbiano sfornato più di 5 Reels e, quanto a visualizzazioni, ne abbiano totalizzate almeno 100mila nell’ultimo mese. I creators di Reels su Instagram potranno monetizzare anche quando li condividono su Facebook

In merito alle Stars, i “gettonivirtuali che si potevano comprare per finanziare i propri creators preferiti, questi ultimi saranno aperti a tutti coloro che saranno idonei, ovvero a coloro che, nel pieno rispetto delle regole di monetizzazione (dei contenuti di Meta e dei partners), negli ultimi due mesi (60 gg) abbiano almeno 1.000 followers. Dal 15 di Giugno al 15 luglio torna in auge lo Stars Fest visto nel 2021, con competizioni tra i creators, bonus e opportunità per raddoppiare i guadagni. 

Infine, il test degli NFT su Instagram, relativo ai Digital Collectibles, sarà esteso a più creators in tutto il mondo, presto anche col supporto delle blockchain di Solana e Flow e, come tappa ulteriore, grazie a Spark AR, sbarcherà anche nelle Storie: in più, inizialmente con un panel di creators negli USA, gli NFT arriveranno anche su Facebook

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ovviamente, la gente resta su una piattaforma se vi sono i contenuti, e i contenuti di interesse li creano i creators, ovvero gli utenti più fantasiosi e creativi. Di conseguenza, non appare tanto strano se Mark Zuckerberg da qualche tempo stia calcando la mano sulle iniziative per trattenere sui servizi di Menlo Park gli utenti con più seguito, i più popolari, quelli che generano più interazioni (e che quindi tengono la gente più in-app) con i loro contenuti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!