Iscriviti

WhatsApp testa nuove funzioni anti-inganno a tutela degli utenti, Instagram permette di silenziare i contatti molesti

Nelle ultime ore, WhatsApp si è concentrata nella tutela degli utenti che, presto, potranno contare su due nuove funzionalità utili a meglio inquadrare le persone con cui si parla: intanto, Instagram avvia l'aggiornamento che consente di silenziare i contatti.

Software e App
Pubblicato il 23 maggio 2018, alle ore 18:32

Mi piace
8
0
WhatsApp testa nuove funzioni anti-inganno a tutela degli utenti, Instagram permette di silenziare i contatti molesti

Due app di successo come WhatsApp e Instagram non possono restare a lungo senza innovazioni, e tale assunto si è dimostrato particolarmente vero anche nelle ultime ore, quando l’app in verde ha fatto emergere l’arrivo di alcune utili funzionalità, mentre quella di photo-sharing, creata da Kevin Systrom, ha avviato un aggiornamento stabile molto atteso. 

WhatsApp, l’app di messaggistica che ha pensionato gli SMS e che, da qualche tempo, è “orfana” del suo creatore (Jan Koum), sta progressivamente incrementando il successo attenzionando tutti gli ambiti delle sue variegate funzionalità. Non è passato molto tempo dal rilascio di varie migliorie a vantaggio dei gruppi, tanto di chi li gestisce quanto di chi li frequenta, che – giorni fa – vi sono state anche le prime avvisaglie di un test che, pur coinvolgendo poche persone, ha fatto balenare la possibilità delle videochiamate di gruppo.

I tecnici di Menlo Park, però, sono al lavoro anche su altre funzionalità, una delle quali è stata appena scovata dai leaker di WABetaInfo i quali, analizzando il codice della beta 2.18.67 di WhatsApp per Android, vi hanno scorto dei riferimenti ad un sistema che, al pari di quello avvistato in quel di Gennaio con intento anti-spam, avviserà gli utenti della natura “non originale” di un messaggio: nello specifico, sembra che, presto, nelle conversazioni whatsuppiane (su Android, iOS, e Windows Phone) gli utenti vedranno un avviso, recante la dicitura “forwarded” (inoltrato), con tanto di freccia verso destra, nel caso il nostro interlocutore si sia limitato a redirezionare un altrui pensiero

Oltre a ciò, sempre i medesimi esperti di decompilazione del software hanno scoperto, nella versione iOS di WhatsApp, un’altra primizia, in veste di un avviso che allerterà un utente nel caso il suo interlocutore abbia cambiato numero nel corso della chat privata in essere: a quanto pare, andando a chiudere (tap sulla X, per presa visione) tale segnalazione, le vecchie e nuove conversazioni di quell’utente andranno a unirsi. 

Instagram, l’altro fiore all’occhiello del bouquet applicativo di Mark Zuckerberg, intanto, ha finalmente avviato il roll-out, destinato a completarsi nelle prossime settimane, dell’attesa funzione che permetterà di silenziare (come già possibile su Facebook) alcuni dei contatti di cui si vedono post e Storie nel proprio feed, in modo da poter fare ordine, nel caso di profili molto socievoli, senza che i contatti “muted” si avvedano della cosa (offendendosi). Naturalmente, Instagram si è premurata di tranquillizzare gli utenti, contro eventuali “sensi di colpa”, precisando che tale misura è reversibile (unmuting) e che, in ogni caso, si potrà sempre vedere il profilo di coloro che si è scelto, momentaneamente, di silenziare. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Decisamente, non vedo l'ora che la funzione del silenziamento arrivi su Instagram: credo che sarebbe davvero molto di aiuto nel poter ignorare i contenuti di alcuni contatti che, volenti o nolenti, tocca tenere tra i propri followers. Per il resto, su WhatsApp, le novità avvistate da WABetaInfo sembrano andare decisamente nella direzione della tutela degli utenti, in modo che siano più consapevoli dell'identità di coloro con i quali si interloquisce.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!