Iscriviti

Instagram: in preparazione una funzionalità per imitare le Collezioni pubbliche di Pinterest

Secondo una nota leaker del sofware, Instagram non sarebbe solo al lavoro sullo sticker per le donazioni, ma anche su una funzionalità, quella delle Collezioni pubbliche, che potrebbe prendere di mira Pinterest, altra app molto popolare nel photo-sharing.

Software e App
Pubblicato il 25 febbraio 2019, alle ore 20:03

Mi piace
6
0
Instagram: in preparazione una funzionalità per imitare le Collezioni pubbliche di Pinterest

Qualche giorno fa, Menlo Park ammise di essere al lavoro su una nuova funzionalità per Instagram, che avrebbe implementato la facoltà di raccogliere donazioni per cause meritevoli: nel frattempo, però, l’app che fu di Kevin Systrom potrebbe concentrarsi su funzionalità più prosaiche, e meno “nobili”. 

Di questo parere è l’esperta programmatrice Jane Manchun Wong (@wongmjane), da sempre impegnata a scoprire nuove funzionalità, prima del loro stesso varo, grazie alla tecnica del reverse engineering, basata sullo “sbobinamento” del codice col quale le applicazioni vengono realizzate. In una delle sue ultime sessioni operative, la software leaker ha scoperto la presenza di una feature, ancora in sviluppo e in quanto tale non pubblica, che potrebbe chiarire il prossimo (dopo Snapchat, con l’imitazione delle sue Storie) obiettivo messo nel mirino da Instagram.

La funzionalità, nota come “Make Collection Public“, dovrebbe consentire di creare delle collezioni pubbliche, alla stregua di quanto già possibile fare nel social rivale Pinterest, col quale – per altro – la concorrenza era già iniziata tempo fa, in ambito e-commerce, con i Pin acquistabili di quest’ultimo più o meno imitati in seguito da Menlo Park con gli shopping bag. Ora, nell’eventualità che sia possibile creare delle collezioni pubbliche, o rendere tali quelle private (che esistono già da un paio di anni, e fungono da raccolte per i post personali), gli utenti potrebbero andare in giro per la piattaforma, alla ricerca di idee modaiole o creative da collezionare, magari assieme ai propri meme preferiti. 

In più, secondo quanto emerso e condiviso in rete a suon di screenshot, l’utente che dovesse creare delle collezioni pubbliche potrebbe anche farvi parteciparechiamandoli in causa tramite tagaltri utenti, in modo che questi potrebbero contribuire all’altrui Collection allegandovi a propria volta degli elementi.

Al momento, però, è ben difficile prevedere l’introduzione di tale funzionalità, per altro non confermata da Facebook che, interpellata in merito dalla stampa, salomonicamente, ha spiegato che, ad oggi, non vi sia alcun test in corso per una funzionalità del genere

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Certamente, quella delle Collezioni pubbliche è una delle funzionalità più carine e coinvolgenti di Pinterest. Anche io, infatti, mi diverto ad esplorare i profili degli altri, o i vari tag tematici, per trovare elementi con cui popolare le mie raccolte pubbliche. Probabilmente, il potenziale di coinvolgimento di questa prassi non è passato inosservato dalle parti di Menlo Park che poco dovrà fare, per ottenere qualcosa di simile, rispetto ad uno switch da privato a pubblico di quanto già esistente.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!