Iscriviti

Google: novità multimediali per YouTube, Google TV e Google Foto

Non mancano le novità di carattere multimediale per il colosso hi-tech di Mountain View che, anche in vena di protagonismi hardware, nel frattempo ha attenzionato i servizi Foto, YouTube / TV e Google TV.

Software e App
Pubblicato il 17 febbraio 2021, alle ore 11:19

Mi piace
5
0
Google: novità multimediali per YouTube, Google TV e Google Foto

Google, impegnata in diverse novità di carattere hardware (la comparsa dei primi smartwatch Fitbit nel suo listino online, e il presunto interessamento alla sezione audio di Sennheiser), si è resa nuovamente protagonista anche di novità software, di carattere multimediale, a beneficio dei servizi Google Foto, Google TV, e YouTube. 

Reduce dall’introduzione della novità che permette di trasformare facilmente una foto in un PDF, e dal rilascio di un avanzato editor video, Google Foto torna ad occuparsi degli equivalenti digitali degli album da sfogliare di una volta e, dopo aver ricordato agli utenti quanto sia bello giocare all’aperto, ha annunciato l’introduzione, nei Ricordi, di due nuove raccolte, intitolate rispettivamente “Sabbia e mare” e “Delizie gustose“. Nel primo caso, si tratta di un remix di foto, attinte alla libreria dell’utente, evidentemente scattate lungo la spiaggia del mare (o anche di un lago) mentre, nel secondo caso, altrettanto eloquentemente, saranno mostrate istantanee riservate a dolci, frittelle, torte, in puro stile #foodporn.. 

Sempre in relazione a Google Foto, i redattori di Android Police, analizzando il relativo codice, hanno scoperto che, presto, all’interno del file manager di Chrome OS sarà introdotta la possibilità di visualizzare le foto presenti proprio sul cloud imaging di Big G (a patto che la relativa app sia installata sul notebook), grazie alla routine ARC++ che, di base, permette di eseguire le applicazioni Android sui Chromebook. In tal modo, grazie alla feature in questione, sulle cui tempistiche di rilascio nulla è emerso, non sarà più necessario passare per lo step intermedio che, a oggi, richiede, per visualizzare nell’app File le foto caricate online, di scaricarle prima da Google Foto. 

La piattaforma Google TV, in auge sui nuovi Chromecast, manca di una funzione davvero essenziale, quella del supporto multi-utente, che permetterebbe a ogni utente di avere a disposizione la propria libreria di contenuti acquistati (ad oggi, per ovviare al problema, è necessario mirrorare su TV i contenuti presenti su un altro account ricorrendo allo smartphone), ma anche di limitarne alcuni agli utenti più sensibili, come nel caso dei minori in famiglia. Il team del CEO Sundar Pichai sembra consapevole della cosa e, tramite un rappresentante, ha riferito come siano in sviluppo per Google TV i “profili Kids“: questi ultimi conterranno di default YouTube Kids, ma altre app potranno esservi aggiunte previa autorizzazione dei genitori che, mediante un PIN, eviteranno che il bambino di turno possa tornare ed essere esposto al profilo contenutistico del genitore. 

Era trascorso molto tempo dall’ultimo update riservato a iOS (con la release 15.49.4 del 7 dicembre 2020) ma, dopo cotanta pausa, YouTube è tornato ad aggiornarsi su iPhone e iPad, con la release 15.49.6 che, secondo il changelog, porta in dote correzioni di bug, e miglioramenti prestazionali, oltre a mettere nero su bianco gli adeguamenti alle nuove regole di iOS (le etichette nutrizionali sui dati trattati degli utenti), già effettuati a inizio Febbraio. L’aggiornamento in questione è stato preceduto, ad avvio settimana, all’accesso sull’app nel proprio account Google, da un avviso (a questo punto di breve durata) che rendicontava di come l’app non fosse aggiornata. 

Ancora in riferimento a YouTube giunge una notizia che potrebbe uniformare in qualche modo lo spin-off YouTube TV alla versione standard ed a quella YouTube Music, che già possono scaricare off-line i contenuti, in presenza di un abbonamento, per una fruizione che non consumi il traffico dati mobile. I redattori di 9to5Google, analizzando il codice di YouTube TV 5.06.2, hanno notato come manchi solo l’attivazione da server remoto al download dei contenuti, essendo già stato previsto l’avviso di sistema “Ricerca di download incompleti“. Al momento non è chiaro su quali contenuti e canali tale funzione sarà attivata, né per quanto tempo i contenuti scaricati saranno fruibili off-line, ma è emerso che, in assenza di connessione, l’utente potrà comunque vedere quali contenuti siano disponibili attraverso una pagina di download e che, in fase di visione online, apparirà un pulsante per il relativo download. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Quando si pensa a Google, si pensa giustamente al motore di ricerca, ed alla raccolta pubblicitaria, forse dimenticandosi che, a parte l'infelice (per ora) progetto Stadia, il colosso di Mountain View è molto attivo anche sul fronte dell'intrattenimento multimediale, come appena confermato con le tante novità relative a Google Foto, YouTube (anche TV), e Google TV.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!