Iscriviti

Gmail: dark mode per iOS, roll-out filtri ricerca e integrazione con Meet

Nelle scorse ore, Gmail ha finalmente sbloccato il roll-out di due attese novità funzionali, quali i filtri di ricerca per tutti e l'integrazione con il servizio di videoconferenze Meet: su iPad e iPhone, invece, arriva il supporto alla dark mode di sistema.

Software e App
Pubblicato il 13 maggio 2020, alle ore 08:50

Mi piace
7
0
Gmail: dark mode per iOS, roll-out filtri ricerca e integrazione con Meet

La celeberrima piattaforma per la gestione della posta elettronica, creata da Google col nome di Gmail nel lontano 2004, prosegue inarrestabile nel rilascio di nuove funzionalità che, dopo aver beneficiato gli utenti della G-Suite, sono ora in distribuzione gratuitamente per tutti. Limitato agli utenti di iPhone e iPad, invece, è la possibilità di avviare anche in Gmail la modalità scura. 

Di recente, Google ha dichiarato che avrebbe reso il servizio di videoconferenze Google Meet, prima riservato agli abbonati della G-Suite, gratuito per tutti coloro che disponessero di un account anche standard presso Big G e, come passo successivo, era stata promessa l’integrazione di Meet all’interno di Gmail: nelle scorse giornate, diversi utenti hanno confermato il roll-out in corso di tale novità, col rimando a Google Meet collocato nel menu di sinistra ove, alla voce Meet, saranno reperibili – a implementazione ultimata – i comandi “Start e meeting” e “Join a meeting”. 

Anche un’altra novità, secondo molte conferme, risulta in corso di distribuzione per gli utenti comuni di Gmail. Nel caso specifico, si tratta dei filtri di ricerca che, promessi a inizio anno, erano stati poi rilasciati inizialmente solo agli utenti della G-Suite: come promesso, però,  il roll-out è andato avanti e, ora, ha iniziato a coinvolgere anche gli utenti gratuiti di Mountain View che, tra non molto, non dovranno più usare complesse sintassi od operatori per cercare qualcosa nella propria webmail, ma potranno usare comodi e semplici tasti di filtraggio.

Secondo quanto condiviso in Rete, infatti, introdotto un termine nel form di ricerca della Gmail, l’interfaccia proporrà di affinare la ricerca secondo vari parametri, tra cui l’aver già letto o meno una mail, il fatto che contenga o meno un allegato (e di che tipo), la data di ricezione della missiva, la casella in cui andare a cercarla, etc.

Infine, una novità in salsa Gmail che coinvolge gli utenti di iOS e iPadOS che, col rilascio di Gmail in versione 6.0.200412, non solo guadagnano il supporto alla ricerca anche quando off-line ma, soprattutto, quello alla Dark Mode che, in Tema, potrà essere attivata (Scuro) o disattivata (Chiaro) manualmente, o settata per reagire e innestarsi in coppia con quella di sistema (Predefinito di sistema). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammettere che quelle rendicontate in sede di articolo sono novità che attendevo da diverso tempo. In particolar modo i filtri risulteranno molto utili nel cercare documenti allegati, mail di determinati utenti o etichette. Applicare la dark mode anche a Gmail per mobile Apple è certamente una buona notizia, per gli occhi, e l'autonomia dei dispositivi coinvolti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!