Iscriviti

Google Meet: ora gratuito per tutti, con tante novità per meeting migliori

Da poco soggetto a diverse migliorie, nella qualità video e audio, nella condivisione dei contenuti, e nell'interfaccia, ora per 16 utenti in contemporanea, Google Meet sarà gratuito per tutti con un'importante feature premium temporaneamente gratis.

Software e App
Pubblicato il 29 aprile 2020, alle ore 20:09

Mi piace
6
0
Google Meet: ora gratuito per tutti, con tante novità per meeting migliori

L’attuale pandemia da coronavirus ha impattato sia sul lavoro che sulla didattica, favorendo modalità alternative quali lo smart working e la F.A.D, o formazione a distanza. In conseguenza di ciò, molte applicazioni e software adibiti a videochiamate o meeting online hanno subito un boom negli utilizzi, necessitando spesso di novità e revisioni, come appena accaduto a Google Meet (ex Hangouts Meet).

Anche Google, come altre realtà hi-tech, ha colto l’occasione della prima trimestrale del 2020 per snocciolare dati e novità, anche a proposito di Google Meet che, attualmente, viaggia alla velocità di 3 milioni di nuovi utenti al giorno, per un totale di oltre 100 milioni di utilizzatori

A favore di costoro è stata messa a disposizione, come confermato alla Reuters dal vice responsabile di Google Suite, Javier Soltero, una nuova interfaccia a tile che accoglie 16 partecipanti in simultanea, beneficiati (partendo dagli utenti G Suite Enterprise e poi da quelli mobili) da un migliorato sistema di riduzione dei rumori di fondo (come il ticchettio dei tasti quando si prende appunti) e (inizialmente lato mobile) dall’intelligenza artificiale che, ad esempio in condizioni di scarsa illuminazione ambientale, renderà l’utente più visibile, e nitido, alla vista degli altri.

In più. sempre nell’ambito di un contesto sicuro, in quanto protetto dalla crittografia e dai filtri anti-abuso attivi per default, è anche possibile condividere una sola scheda del browser Chrome in luogo dell’intero desktop o di una finestra, grazie alla funzione “presenta una scheda Chrome”.

Altra importante novità riguarda, infine, la natura premium del servizio, sino a poco fa destinato solo ai possessori di un account Education o Enterprise di Google: d’ora innanzi, quando il roll-out dell’iniziativa sarà ultimato, dal sito meet.google.com, da Google Calendar, o dall’app mobile (Android/iOS) di Meet, potranno avvalersene gratuitamente, da Maggio, anche gli utenti di un account Google base che, sino al 30 Settembre, non avranno alcuna limitazione nella durata temporale dei meeting (mentre, in seguito, gli stessi saranno limitati a sessioni da 60 minuti). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sostanzialmente, Google Meet è sempre stato più che altro prerogativa degli account premium di Google mentre ora è diventato gratuito: alcune delle sue feature più particolari resteranno appannaggio degli utenti Business o Education, ma - sino a fine Settembre - tale differenziazione sarà più attenuata perché, ad esempio, i meeting online non avranno il limite, per gli utenti normali, dei 60 minuti. L'assalto a Zoom, insomma, è bell'e servito.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!