Iscriviti

Ecco chi è Carola Rackete, la donna che ha sfidato Matteo Salvini sui migranti

Carola Rackete, laureta alla "Edge Hill University", è il capitano della "Sea Watch 3", nave con a bordo 42 migranti pronti a sbarcare nel nostro paese.

Politica
Pubblicato il 26 giugno 2019, alle ore 17:59

Mi piace
4
0
Ecco chi è Carola Rackete, la donna che ha sfidato Matteo Salvini sui migranti

Nelle ultime ore sta facendo discutere molto il nome di Carola Rackete, la capitana della “Sea Watch 3” che nella giornata del 26 giugno, nonostante il divieto imposto dal vicepresidente del Consiglio e ministro dell’interno del “Governo Conte”, Matteo Salvini, ha fatto entrare (come già promesso) la nave battente nel porto di Lampedusa con i 42 migranti forzando un posto di blocco della Guardia di Finanza.

Su “Twitter“, mentre faceva rotta nelle acque italiane, ha scritto: “Ho deciso di entrare in porto a Lampedusa. So cosa rischio ma i 42 naufraghi a bordo sono allo stremo. Li porto in salvo”. Mentre, nei giorni scorsi, rispondendo a Matteo Salvini, dichiara: “Non riporterò i migranti in Libia, né tantomeno in Olanda, vorrebbe dire circumnavigare l’Europa, sarebbe ridicolo”.

La biografia di Carola Rackete

In un’intervista rilasciata a “Il Sole 24 ore“, ammette di aver avuto un passato semplice e, proprio per questo motivo, ha deciso di dedicare la sua vita ad aiutare le altre persone: “La mia vita è stata facile, ho potuto frequentare tre Università, sono bianca, tedesca, nata in un Paese ricco (Hambühren, Bassa Sassonia n.d.r) e con il passaporto giusto. Quando me ne sono resa conto ho sentito un obbligo morale di aiutare chi non aveva le mie stesse opportunità”.

In seguito alla sua laurea in conservazione ambientale alla Edge Hill University situata a a Ormskirk, Lancashire, in Inghilterra, grazie a una tesi sugli albatros, è stata al timone di una nave rompighiaccio nel Polo Nord per “L’Alfred Wegener per la ricerca marina e polare”, istituto con base a Bremerhaven in Germania.

Dopo altre esperienze, la sua collaborazione con “Sea Watch” inizia nel 2016, e l’anno successivo diventa coordinatrice e responsabile dei contatti con “Moonmbird” e “Colibrì”, due aerei che avvistano le barche da salvare nel Mediterraneo. Ed in queste ore, Carola Rackete sta facendo rotta su Lampedusa, con l’obbiettivo di aiutare 42 persone.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Carola ha sicuramente coraggio da vendere ma, purtroppo, con questa sua scelta, sta rischiando il suo futuro. Matteo Salvini, fino a questo momento e credo anche in futuro, non vuole saperne di fare un passo indietro e, quindi, con tutta probabilità, nessun migrante proveniente dalla Libia sbarcherà nel nostro paese

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!