Iscriviti

Vivo Y51: la terza volta è quella buona, con una rivoluzione tecnica e stilistica

Portando avanti l'innovazione di un modello in auge dal lontano 2015, Realme ha aggiornato il suo highlander Y51, rinnovandolo nel design ma beneficandolo anche di vari e significativi upgrade concreti, dal lato tecnico e software.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 3 dicembre 2020, alle ore 13:46

Mi piace
4
0
Vivo Y51: la terza volta è quella buona, con una rivoluzione tecnica e stilistica

Ascolta questo articolo

Nel corso della sua tappa in Indonesia, BBK Electronics, oltre alla presenzazione dell’edizione natalizia del Realme C15, ha alzato il sipario anche sull’ennesima generazione del Vivo Y15 che, dopo il primo modello targato 2015, e la versione dello scorso Settembre, risulta ulteriormente rivoluzionato, nella forma e nella sostanza.

Vivo V15 (di 3a gen), cadenzato nelle nuance Crystal Symphony e Titanium Sapphire, mostra un notch a goccia un po’ più delicato, per la selfiecamera (f/2.0) da 16 megapixel, che consente al display, in questo caso un LCD FullHD+, di guadagnare 0.2” in più, per una diagonale ora da 6.58 pollici: ovviamente non integrato nel frontale, lo scanner (reso più rapido, a 0.248 secondi, nello sblocco) per le impronte digitali è stato sloggiato nel frame laterale.

Sul retro, la multicamera perde il sensore per la profondità, da 2 megapixel, e assume un layout simile a quello dei V17 1gen ed S1 Pro, ovvero a rombo, con la forma geometrica che ospita una tripla postcamera, da 48 (principale, f/1.79, video ultrastabilizzati elettronicamente, clip in 4K@30fps, panorama, scansione documenti, modalità serale Stylish Night Filter, modalità notturna Super Night, timelapse, slo-mo, live photo), 8 (ultragrandangolo a 120°, f/2.2), e 2 (macro, f/2.4) megapixel. 

Raddoppiata la RAM, da 4 a 8 GB, lo storage ampliabile, confermato nei suoi 128 GB, ospita il sistema operativo Android 11 sotto interfaccia Funtouch OS 11, apportatrice di ottimizzazioni gamiche (Multi-Turbo 3.0) in appoggio al processore Snapdragon 665, e di miglioramenti all’audio di film e musica (Audio Booster). Corredato dal Dual SIM, dal 4G VoLTE, dal Wi-Fi ac dual band (hotspot, direct), dal Bluetooth 5.0 LE (A2DP), dal GPS (Glonass, A-GPS, Beidou, Galileo), dal jack da 3.5 mm con Radio FM, il nuovo Vivo Y51 del Dicembre 2020 sfrutta una microUSB Type-C per caricare velocemente (70% in appena 67 minuti), a 18W, la batteria, portata dai precedenti 4.500 agli attuali 5.000 mAh

Prezzato a 3.599.000 rupie indonesiane, circa 210 euro, il nuovo Vivo Y15 potrà essere preordinato presso Shopee dal 3 al 7 Dicembre, con annessi benefit, come 108 GB di storage online (per un anno, grazie ad XL Axiata), un mese gratuito di abbonamento a Joox, un buono sconto del 30% su Vidio, e un bonus smartwatch. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In genere, operazioni del genere, ovvero adeguamenti tecnici di uno stesso device a così breve tempo l'un dall'altra, recano poche sorprese e migliorie: in questo caso, però, dallo scorso Settembre, il Vivo Y51 è stato proprio rivoluzionato e, quindi, vien da chiedersi perché insistere a generare caos negli utenti mantenendo una denominazione ormai già strausata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!