Iscriviti

Rock V e Rock V Pro: da Hisense gli eleganti battery phone con multicamera posteriore

La sempre più attiva Hisense, di recente reduce anche da importanti annunci nel suo core business (quello delle TV), si è dedicata nuovamente agli smartphone, presentando due eleganti e solidi battery phone, in veste di Hisense Rock V e Rock V Pro.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 8 marzo 2019, alle ore 12:35

Mi piace
6
0
Rock V e Rock V Pro: da Hisense gli eleganti battery phone con multicamera posteriore

Anche la cinese Hisense, come la finlandese Nokia (HMD Global) si è scatenata al recentissimo MWC 2019 di Barcellona, basti vedere gli innovativi smartphone Hisense U30, con un sensore posteriore da 48 megapixel, e l’Hisense A6,capace di fare anche da ebook reader, grazie ad display e-ink supplementare sul retro. Ai modelli in questione, in attesa di un esemplare con 5G previsto per il 2020, si sono aggiunti i nuovi e più sobri Rock V e Rock V Pro, corazzati e con grande autonomia, in arrivo nella seconda metà dell’anno. 

Il Rock V (circa 229 euro) annovera una sorta di Face ID integrato nella selfiecamera, da 8 megapixel, a sua volta ospitata in un notch a goccia somigliante ad una V: il display, cagionato da tale scelta, è un pannello TFT da 6.22 pollici, con risoluzione HD+ e vetro leggermente curvo 2.5D, mentre sul retro, minimale e pulito come pochi, la scritta dorata (piuttosto eloquente) AI Camera fa compagnia al Flash LED e, poco sopra, ad una doppia fotocamera, senza semaforo ma comunque verticale, da 13+2 (per la profondità) megapixel.

La sezione computazionale del device mette 4 GB di RAM a disposizione del processore Snapdragon 439, con i 64 GB di storage che guadagnano l’espandibilità grazie alla microSD. Assente lo scanner posteriore per le impronte digitali, ovviato dal ricorso al solo riconoscimento facciale, l’Hisense Rock V si avvale di 5.500 mah di batteria (responsabili dello spessore pari a 9.31 mm, e caricabili via microUSB), del sistema operativo Android Pie 9.0, e annovera anche un jack da 3.5 mm per le cuffie. 

Passando al fratello maggiore, Hisense Rock V Pro, quest’ultimo ha lo stesso impianto fotografico del modello standard, con la differenza che, sul retro, è presente anche uno scanner circolare per le impronte digitali: il display, inoltre, pur conservando il waterdrop, è un pannello LCD IPS da 6.5 pollici con risoluzione FullHD+. A spingerne le elaborazioni, sotto la scocca, è presente il processore a otto core Helio P70 di MediaTek, mentre le combinazioni mnemoniche di RAM e storage prevedono le combinazioni da 4+64 e 6+128 GB

La batteria dell’Hisense Rock V Pro arriva a 4.530 mAh e, grazie ad una cover corazzata (contro cadute da 1.5 metri di altezza) con batteria extra (3.500 mAh) ad aggancio magnetico (in modo da lasciare la microUSB libera), regala un’autonomia encomiabile al device che, provvisto di ricarica inversa, può fare anche da powerbank. Nella confezione di vendita (399 euro), dulcis in fundo, l’inclusione di alcune lenti intercambiabili (grandangolare, fisheye, teleobiettivo) consentiranno all’utente di disporre delle prerogative di un moderno cameraphone. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ok, sull'estetica si siamo: i Rock V e V Pro pur essendo dei tipici e robusti battery phone, hanno un look al passo con i tempi e, su questo punto, non si può obiettare nulla. Tuttavia, il modello base manca dello scanner per le impronte, che altri marchi inseriscono nella stessa fascia di prezzo, mentre il secondo modello, pur avendo performance e specifiche migliori, avrebbe bisogno di una sforbiciata al listino, per diventare davvero competitivo sul mercato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!