Iscriviti

Lenovo Z6: presentato il cameraphone di fascia media con super display per il cinema ed il gaming

Preceduto a poche ore dall'evento di presentazione da una selva di rumors, è divenuto ufficiale - a partire dal mercato cinese - il nuovo smartphone Lenovo Z6, provvisto di ampia autonomia e hardware adeguato alle esigenze dei cinefili e dei gamers.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 4 luglio 2019, alle ore 15:00

Mi piace
5
0
Lenovo Z6: presentato il cameraphone di fascia media con super display per il cinema ed il gaming

Quasi come le tessere di un mosaico, che formano a poco a poco l’immagine d’insieme, Lenovo ha completato, con l’evento dedicato in Cina alla presentazione del Lenovo Z6, il quadro complessivo della gamma di smartphone Lenovo Z6, iniziata ad Aprile col Pro (un cameraphone estremo con hyper-video) e proseguita a Maggio con la variante Lite (o Youth Edition). 

Il nuovo Lenovo Z6 (157 x 74.5 x 7.97 mm, per 159 grammi) anticipato a poche ore dal lancio dal vicepresidente del gruppo (non nuovo nel bruciare gli eventi di presentazione, basti pensare al Motorola P50) tramite un post sul microblog asiatico Weibo, condivide gran parte del look con il fratello minore.

Inframmezzato da un perimetro laterale in alluminio 6000 e munito di una scocca in vetro multistrato con effetto tridimensionale, propone un frontale dedicato per il 93.1% al display, grazie all’uso di cornici molto contenute, ed all’adozione di uno veloce (0.13 secondi per lo sblocco) scanner in-display di 6° generazione.

Il retro, in conseguenza di quest’escamotage, è più sgombro, con tutti gli elementi allineati a sinistra (partendo dal logo Lenovo per arrivare al semaforo della multicamera, preceduta dalla denominazione della stessa e dal Flash LED).

Principiando dal segmento multimediale, protetto da un vetro Gorilla Glass, il Lenovo Z6 propone una selfiecamera da 16 megapixel, con Face ID tridimensionale, ed un display AMOLED da 6.39 pollici con risoluzione FullHD+ particolarmente indicato per il gaming, stante un refresh rate da record (120 Hz) e la feature Game Turbo, ma anche per la visione dei contenuti, vista la copertura degli spazi colore sRGB e DCI-P3, la presenza della tecnologia De-Mura per uniformare l’elevata luminosità (600 nits massimi) su ogni pixel, ed il supporto al formato HDR10.

Sulla coverback, invece, la triplice fotocamera risulta strutturata secondo lo schema normale+teleobiettivo+grandangolo: il primo sensore è il Sony IMX576 da 24 megapixel (f/1.8, con accorpamento di 4 pixel in 1), mentre il secondo arriva a 8 megapixel (f/2.4, zoom ibrido 8x ed ottico 2x), ed il terzo si assesta a 5 megapixel (f/2.2).

Il cuore pulsante che batte all’interno del Lenovo Z6 è un processore a otto core (2.2 GHz) Qualcomm, lo Snapdragon 730 a 8 nanometri, messo in tandem con una GPU Adreno 618: confermato uno storage (UFS 2.1, espandibile di altri 512 GB) da 64 e 128 GB, la RAM è presente nelle pezzature alternative da 6 e 8 GB. A livello di connettività, il Lenovo Z6 si accompagna con due SIM provviste di 4G VoLTE, con il modem per il Wi-Fi ac a doppia banda e il Bluetooth 5.0 (aptX HD), col jack da 3.5 mm, senza dimenticare una porticina microUSB Type-C e l’onnipresente GPS. 

La batteria, da 4.000 mAh, è caricabile rapidamente a 18W (Quick Charge 3.0) ed assicura un’autonomia che scende man mano che sale l’impegno elaborativo, con 38 ore di conversazione che degradano a 26 ore di playing video, e a 16 di gaming. Il sistema operativo del Lenovo Z6, inoltre, è Android Pie 9.0 rivestito dall’interfaccia ZUI 11, usata in Cina anche per alcuni modelli di smartphone Motorola. 

La prezzistica, infine. Il Lenovo Z6, allestito in un’unica nuance, blu, è distribuito con prezzi che variano secondo le configurazioni mnemoniche di bordo: quella base con 6+64 GB richiede circa 244 euro (o 1.899 yuan), quella intermedia da 6+128 GB necessita di 270 euro (2.099 yuan), e quella top da 8+128 GB comporta un esborso da pressappoco 322 euro (2.499 yuan).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non c'è che dire: avere in casa uno come Chang Cheng non dev'essere facile per Lenovo, visto che il simpatico dirigente asiatico non appena si trova a portata di mano il suo social preferito, non fa che spifferare tutti gli smartphone calendarizzati per le presentazioni! Scherzi a parte, l'efficace trucchetto di marketing delle rivelazioni ufficiali non ha fatto altro che accrescere l'hype su uno smartphone che, pur di fascia media, nel caso del Lenovo Z6, sarà tra i più ambiti da quanti cercano elevate rese visive, per foto, video, e giochi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!