Iscriviti

Honor: al MWC 2022 con i top gamma Honor Magic 4 e 4 Pro, il Watch GS 3 e gli EarBuds Pro 3

Buone notizie sul fronte di Honor, col celebre marchio ex costola di Huawei che ha colto l'occasione del MWC 2022 per sfoggiare anche in Europa un noto smartwatch, per far esordire alcuni auricolari con "termometro" e per portare alla ribalta i top gamma Magic 4.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 28 febbraio 2022, alle ore 15:18

Mi piace
1
0
Honor: al MWC 2022 con i top gamma Honor Magic 4 e 4 Pro, il Watch GS 3 e gli EarBuds Pro 3

Ascolta questo articolo

Nel corso dell’evento tenuto al MWC 2022, Honor, ex (?) spin-off di Huawei ha portato in esibizione due nuovi smartphone top gamma, gli Honor Magic 4, posti un gradino sopra la serie 50, accompagnandoli con lo smartwatch Watch GS 3 e gli auricolari senza fili Earbuds 3 Pro.

Honor Magic 4 Pro (163.6×74.7×9.15 mm per 215 grammi) gode dell’impermeabilità IP68 per lo chassis nei blu porcellana, nero brillante, oro, bianco smaltato e arancione acceso (con pelle liscia)​​​: il frontale presenta una curvatura su tutti e 4 i lati per il display OLED da 6.81 pollici risoluto in FullHD+ (2848 x 1312, pixel) con refresh rate adattivo da 1 a 120 Hz (via LTPO), touch sampling a 360 Hz, attenuazione PWM a 1920 MHz, 1.000 nits di picco come luminosità, profondità colore a 10-bit,  e fluidificazione del movimento MEMC. Lo scanner per le impronte digitali è di tipo ottico, affidato al sensore 3D Sonic Gen 2 di Qualcomm che migliora la precisione e l’area di riconoscimento dei polpastrelli. 

La doppia selfiecamera nel pillolotto alto di sinistra prevede un sensore da 12 megapixel (f/2.4, 1,22 micrometro) e assolve al riconoscimento facciale 3D mediante un apposito sensore per l’acquisizione della profondità. L’iconico design “Eye of Muse” dietro alloggia una tripla fotocamera, capace di girare clip a 4K@60fp con 10 bit Log (AI Film effects e Magic-Log Movie Master con Cinematic 3D LUT), ​​​con un sensore principale da 50 (f/1.8, obiettivo 7P, quantità di luce +18%, intensità di luce +25%), uno ultragrandangolare (122°. 1/2,5″) sempre da 50 (f/2.2) e un teleobiettivo (zoom periscopico 100x) da 64 megapixel (f/3.5, 1/2″, stabilizzazione ottica ed elettronica), affiancata da un sensore ToF per la profondità. L’audio si affida allo standard DTS:X Ultra.

Honor Magic 4 Pro è dotato del processore Snapdragon 8 Gen1, beneficiato nelle performance dalle ottimizzazioni (parti degli Honor Turbo Engines) OS Turbo X e GPU Turbo X (con rendering AI nei giochi), affiancato nelle privacy da un chip dedicato che si occupa di proteggere i dati biometrici e le password: la RAM LPDDR5 è da 8 GB, mentre lo storage UFS 3.1 arriva a 256 GB. Sul versante dell’autonomia, il costruttore ha previsto una batteria da 4.800 mAh caricabile rapidamente (SuperCharge 50% in 15 min) a 100W via cavo anche se, in ogni caso, non manca la ricarica rapida anche in wireless, a 50W. In tema di software, risponde presente Android 12, sotto Magic UI 6.0 che porta in dote pure il Directional Sound, grazie al quale anche in ambienti affollati il suono di una chiamata va direttamente all’utente interessato, preservandone la privacy. 

L’Honor Magic 4 (163.6×74.5×8.8 mm per 200 grammi) ha sempre un display OLED FullHD+ da 6.81 pollici, ma solo curvo ai lati, comunque con scanner biometrico sottostante. Il foro è al centro in alto, singolo, e ospita un solo sensore da 12 megapixel. Dietro, lo stesso look ospita una differente tripla fotocamera, da 50 (principale, f/1.8), 50 (ultragrandangolo, f/2.28), 8 (telescopico con zoom sino a 50x, stabilizzazione ottica, f/3.4) megapixel. Il processore è sempre il Qualcomm Snapdragon 8 Gen1 e, nel segmento audio, è confermato dal modello maggiore il supporto al DTS:X Ultra. Sempre con Android 12 sotto Magic UI 6.0, il Magic 4 base vanta una batteria maggiore, da 4.800 mAh, però caricata un po’ più lentamente, a 66W, solo in modalità cablata. Secondo quanto emerso, l’Honor Magic 4 sarà distribuito nell’allestimento da 8+256 GB a 899 euro, laddove il modello Pro richiederà ben 1.099 euro. 

Passando agli accessori, l’Honor WATCH GS 3 è lo stesso modello già visto a inizio anno nel mercato interno cinese. Sarà distribuito nei colori Midnight Black, Ocean Blue e Classic Gold con un sensore PPG a 8 canali per il tracciamento cardiaco, un centinaio di modalità sportive, con i dati biometrici dati in pasto alla companion app Honor Health 5.

Gli EarBuds Pro 3, con un design simile ai cugini FreeBuds Pro di Huawei ed ai rivali Apple AirPods Pro, sono auricolari in-ear presto in commercio per la cifra di 199 euro, con un doppio driver, formato da un tweeter piezoelettrico ad alta risoluzione che assicura ricchi dettagli sonori e da un driver da 11 mm per l’espansione dei bassi. Godono della cancellazione AI del rumore (AI ANC), ma aprono nuove strade al fitness tracking essendo capaci di misurare la temperatura del corpo

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sono lieto che lo smartwatch sia arrivato anche in Europa perché, quando lo presentarono a inizio Gennaio, sembrò essere un wearable di gran qualità: il marchio è stato di parola, e ha alzato il sipario sul suo primo paio di auricolari tws con misuratore della temperatura corporea, ottimo in epoca pandemica. Gli Honor Magic 4 sono una bella coppia, ma di certo tra i due spicca maggiormente, con piccoli accorgimenti, il Pro che non a caso costa di più.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

23 maggio 2022 - 18:50:21

Auricolari nei colori colori White e Gray al prezzo di 199.90 euro.

0
Rispondi