Iscriviti

Honor 9A: arriva in Italia con una spiccata vocazione al multimedia

Sfodera una fotocamera a 3 obiettivi con ultragrandangolo da 120°, una maxi batteria, e un audio molto "curato" il medio-gamma entry level Honor 9A, che giunge anche in Italia, dopo le varianti previste per la Cina e la Russia.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 23 giugno 2020, alle ore 21:16

Mi piace
4
0
Honor 9A: arriva in Italia con una spiccata vocazione al multimedia

Dopo la variante prevista per il mercato cinese, e quella allestita per la Russia, Honor – che allo scopo ha tenuto l’evento “Power your life, Live with Honor” – porta anche in Italia il medio gamma Honor 9A, con una scheda tecnica ancora una volta differente, beneficiata da Android 10 ma, come prevedibile, priva dei Google Mobile Services, ancora vincolati al ban trumpiano.

Honor 9A (159.07 x 74.06 x 9.04 mm, per 185 grammi, nelle palette Midnight Black, Ice Green e Phantom Blue) pone una selfiecamera da 8 (f/2.0) megapixel, nel notch a V superiore e contiene la cornici ai lati (ma non troppo sul mento): in ragione di ciò, lo screen-to-body per il display, un HD+ da 6.3 pollici con 278 PPI di densità di pixel e aspetto panoramico a 20:9, non va oltre il pur ragguardevole 88,4%. 

Il retro, ospitante il classico scanner per le impronte digitali, presenta un buon lavoro sulla tripla fotocamera, da 13 (f/1.8) + 5 (ultragrandangolo da 120°, f/2.2) + 2 (profondità, f/2.4) megapixel, le cui ottiche sono state ridisegnate quasi a filo per non essere graffiate se poggiate su una superficie piana: in ottica multimediale, il comparto audio, che può contare su un amplificatore smart da 88 decibel, e sulle feature Party Mode (due telefoni che suonano in simultanea) e Huawei Histen 6.0 (surround virtuale), propone uno speaker superiore accreditato di una ridotta distorsione dell’output sonoro.

L’octacore Helio P22, già presente in Russia, è confermato al timone, con la GPU IMG PowerVR GE8320: la RAM si attesta sui 3 GB, laddove per lo storage sono previsti 64 GB d’archiviazione, ampliabili attraverso uno slot a 3 posti (di cui uno per la microSD da 512 GB massimi, e due per le SIM 4G VoLTE). 

Di routine appare essere l’array delle connettività, col Wi-Fi n, il Bluetooth 5.0, il GPS (A-GPS, Glonass), il jack da 3.5 mm (con Radio FM), e una microUSB 2.0 cui spetta il gravoso compito di rabboccare una non piccola batteria, da 5.000 mAh: quest’ultima, pure dotata di ricarica inversa per fungere da powerbank verso altri device bisognosi d’energia, garantisce all’Honor 9A previsto per l’Italia (dal 1° al 15 Luglio a 129.90 euro col coupon HiHonor, poi consuetamente a 149.90 euro) 35 ore di playing video e 33 ore di telefonate. Il sistema operativo, infine, è Android 10 con gli Huawei Mobile Services, l’interfaccia Magic UI 3.1, l’App Gallery, Dailymotion per i video, TomTom Maps, e il browser Qwant. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - L'Honor 9A italiano non sarebbe neppure male: per 130 euro si ottiene un device con un audio potenzialmente buono e un ultragrandangolo da 120° prestito dei top gamma della famiglia: purtroppo, la mancanza dei Google Mobile Services pesa mica poco e ciò potrebbe spaventare gli utenti meno avvezzi a procurarsi direttamente gli apk delle app più diffuse.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!