Iscriviti

Hisense A5 e Hisense A6L: ecco i nuovi smartphone con display anche e-ink

A circa 8 mesi dal varo dell'ultimo modello con display e-ink, Hisense torna a proporre nel suo listino smartphone dei device adatti anche ai lettori di e-book, con l'accoppiata di "gemelli diversi "Hisense A5 ed Hisense A6L.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 23 ottobre 2019, alle ore 17:11

Mi piace
7
0
Hisense A5 e Hisense A6L: ecco i nuovi smartphone con display anche e-ink

Dopo un’estate impegnata a rinfrescare “intelligentemente” le case degli utenti, il brand cinese Hisense è tornato a interessarsi al mondo dei lettori, che spesso decidono di leggere un ebook sul non proprio ottimale display di uno smartphone, varando due nuovi smartphone con Android Pie 9.0, gli Hisense A5 e A6S, provvisti di display a inchiostro elettronico, che vanno a raccogliere l’eredità degli Hisense A2 e Hisense A6.

Hisense A5 (153.5 x 76.3 x 8.25mm, per 162 grammi) ha un unico display, da 5.8 pollici con risoluzione HD+, di tipo e-ink che, proprio come nei migliori ebook reader, presenta diversi livelli (256) di luminosità settabili: le fotocamere di bordo dono due, con quella anteriore da 5 megapixel e quella posteriore, in alto a sinistra, da 13 megapixel. Sempre in ottica multimediale, si registra un’emissione audio presieduta da un chip ad alta fedeltà.

Di fascia bassa a livello computazionale, l’Hisense A5 monta un processore Snapdragon 439 abbinato a diverse pezzature di RAM e storage che, combinandosi, danno vita alle configurazioni da 4+32 (150 euro, o 1.199 yuan) e 4+64 GB (190 euro, o 1.499 yuan): grazie alla sua particolare natura, ed alla batteria da 4.000 mAh, l’autonomia è stimabile in un paio di settimane di uso medio. Da segnalare la possibilità di connettersi agli store per scaricare riviste e libri, e la Student Mode che disattiva ogni tipo di applicativo non di studio.

Più tradizionale, in quanto rispondente al vecchio pallino hi-tech del doppio display, perseguito anche da YotaPhone, è l’Hisense A6L che, su un lato palesa un display FullHD normale da 6.53 pollici, sormontato da una fotocamera da 20 megapixel e, sul retro, ne adotta uno e-ink HD+ da 5.84 pollici, però dominato da una doppia fotocamera, da 24 + 8 (ultragrandangolo da 120°) megapixel. 

Provvisto di un sistema di sicurezza duale, l’Hisense A6L avalla sia la scansione del viso, che – da ambo i lati – quella delle impronte digitali (onde poterla usare al di là del display sul quale ci si trova): a livello logico, però, le cose migliorano di molto sin dal processore, un Qualcomm Snapdragon 660 ancorato a 6 GB di RAM: lo storage, invece, arriva a 128 GB (355 euro, o 2.799 yuan), ma non scende sotto i 64 (330 euro, o 2.599 yuan). Ottimo upgrade anche per la batteria che, seppure perde 200 mAh rispetto all’altro modello presentato, guadagna la ricarica rapida Quick Chage 3.0.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Hisense è un colosso della tecnologia presente in tutto il mondo e, con tale premessa, ci si auspica che, prima o poi, evitando che il relativo hardware divenga troppo obsoleto, si decida a portare anche da noi questi smartphone: personalmente trovo suggestivo quanto scomodo (a livello di custodia e delicatezza) il modello con due display che, però, rispetto all'altro, evita di doversi portare dietro un telefono normale, assolvendo al ruolo di vero e proprio 2-in-1.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!