Iscriviti

Galaxy Tab S7 ed S7 Plus: ufficiali i nuovi tablet professionali di Samsung

Destinati ad arrivare in commercio dopo un paio di settimane circa di pre-order, utili per assicurarsi degli appetibili bonus pack, i nuovi tablet Galaxy Tab S7 di Samsung, anche in versione AMOLED e con 5G, migliorano notevolmente l'approccio alla produttività.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 5 agosto 2020, alle ore 20:32

Mi piace
6
0
Galaxy Tab S7 ed S7 Plus: ufficiali i nuovi tablet professionali di Samsung

Non solo smartwatch, o auricolari originali: all’Unpacked digital tenuto da Samsung nel primo pomeriggio di oggi, il colosso di Seoul ha puntato forte anche sulla produttività, con i nuovi Note 20, il pieghevole Z Fold 2, e con i tablet Galaxy Tab S7 standard e Plus.

Galaxy Tab S7 (253.8 x 165.4 x 6.34 mm, per 495 grammi) ha un display LTPS LCD da 11 pollici, risoluto a 2.560 x 1.600 pixel (274 PPI), con 120 Hz di refresh rate, e luminosità a 500 cd/m². Diversamente, il Tab S7 Plus (285 mm x 185 mm x 5,7 mm, per 590 grammi) implementa un display AMOLED da 12.4 pollici, sempre con 120 Hz di refresh rate, ma con risoluzione da 2.800 x 1.752 pixel (287 PPI) e luminosità a 420 cd/m².

La cornice lunga di destra, che si colloca in alto quanto in orizzontale, ospita una selfiecamera da 8 megapixel (f/2.0) mentre, sul retro, lo spallino a sinistra quando in verticale ospita, assieme al Flash LED, in un semaforo verticale, un sensore principale da 13 (f/2.0, autofocus) ed uno ultragrandangolare da 5 (f/2.2) megapixel. La sezione multimediale si completa con 4 speaker stereo AKG, ottimizzati col Dolby Atmos.

Per il processore, la scelta di Samsung in merito ai tablet Galaxy Tab S7 standard e Plus è ricaduta su un aggiornatissimo Qualcomm Snapdragon 865+, con 6 GB di RAM (LPDDR5X) e 128 GB di storage, espandibile via microSD (1 TB extra).

Presente, lo scanner per le impronte digitali è posto su un lato nel Tab S7 standard, e sotto il display nel Tab S7 Plus (sempre interfacciati col chip crittografico Knox): ambedue i modelli comprendono i medesimi sensori (accelerometro, di luce, giroscopio, bussola), e le stesse connettività, con il Wi-Fi ax/6 (direct), il Bluetooth 5.0, il localizzatore GPS (Galileo, Beidou, Glonass), un modulo per il protocollo ANT +, il 4G e (opzionalmente, per il solo Tab S7+) il 5G, oltre alla USB Type-C (con uscita display port) per caricare a 45W la batteria, da 8.000 mAh nel Tab S7 standard e da 10.090 mAh nell’S7 Plus.

Volti ad avvicinare il nuovo tablet di Samsung al Note 20, ed a incrementarne l’uso professionale, sono presenti la S-Pen (latenza settata a 9 ms, gestione delle Air Gesture e riconoscimento della scrittura, interazione con le app Canva, Samsung Notes, Clip Studio Paint, e Noteshelf) adagiata magneticamente sul retro, nell’ansa (funzionale anche alla ricarica della stessa) che parte con la dual camera, una cover opzionale con keyboard provvista di tasti standard, touchpad ingrandito, la nuova feature Wireless DeX (per riprodurre la home in formato desktop su uno schermo più grande connesso senza fili), ed il supporto di app e servizi di produttività di Microsoft. Il sistema operativo, infine, è Android 10 con l’interfaccia One UI 2.5.

In termini di commercializzazione il Galaxy Tab S7, cadenzato nelle nuance Mystic Black e Mystic Silver, costa 749 euro in versione solo Wi-Fi costa 681 euro mentre, anche con LTE, è prezzato a 849 euro: optando per una maggior superficie visuale, il Galaxy Tab S7+ costa 949 euro solo col Wi-Fi, o 1.149 con anche il 5G. I pre-ordini, che danno luogo a vari bonus (in alternativa la Galaxy Book Cover o un Game Controller in coppia con 3 mesi di abbonamento a Xbox Game Pass Ultimate) partono da oggi, mentre la commercializzazione è effettiva a far data dal 21 Agosto.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I Tab S7 ereditano le peculiarità premium della S-Pen vista sul Note 20 Ultra e, come tale, in tandem con le migliori app di produttività, dovrebbe costituire un taccuino digitale mica male: con la tastiera diventano anche un portatile di tutto rispetto, anche se sarebbe stata gradita una qualche retroilluminazione. Ovviamente, l'autonomia migliore si ha col Plus, non solo per la maggior capienza della batteria, ma anche per via del display AMOLED.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!