Iscriviti

Galaxy A41: ufficiale il medio-gamma con scanner in-display e triplice postcam

A conferma di diverse indiscrezioni che ne avevano anticipato la scheda tecnica, diventa ufficiale - per ora come proposta esclusiva in Giappone - il nuovo smartphone di fascia media di Samsung, formato dal Galaxy A41, con diverse novità di pregio.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 20 marzo 2020, alle ore 07:59

Mi piace
7
0
Galaxy A41: ufficiale il medio-gamma con scanner in-display e triplice postcam

A poco a poco, Samsung sta popolando il listino dei propri smartphone serie Galaxy A 2020 che, già comprensivo dei modelli Galaxy A01, Galaxy A11, il Galaxy A51 e il Galaxy A71, ora ha accolto anche l’esemplare denominato Galaxy A41, per ora limitato al Giappone ove viene proposto in esclusiva temporanea dall’operatore telefonico NTT Docomo. 

Galaxy A41, disponibile con uno chassis impermeabile (IPX5/IP6X/IPX8) nel trittico di colorazioni bianco, nero, e blu, sdogana lo scanner biometrico sotto il display anche nella fascia media e, infatti, dispone di un sensore biometrico ottico occultato dal display, un panoramico (20:9) pannello AMOLED da 6.1 pollici, risoluto in FullHD+, con layout Infinity-U visto che, nel notch a goccia, colloca la selfiecamera, da 25 (f/2.2) megapixel, non troppo ottimizzato quanto a cornici (89% di screen-to-body) 

Il retro non innova particolarmente, adottando il solito semaforo verticale laterale per una triplice fotocamera: la stessa principia con un sensore da 48 (standard, pixel binning, f/2.0), prosegue con l’ultragrandangolo (123°) da 8 (f/2.2) e si conclude con il modulo per la profondità, da 5 (f/2.4) megapixel. I video, nel siffatto array fotografico, vengono girati a 2160/1080p@30fps. Lato audio, lo speaker è mono, ed è presente il jack da 3.5 mm per le cuffie cablate. 

Tra le altre novità di questo Galaxy A41, nelle scorse settimane anticipato dalle certificazioni FCC, figura il cuore elaborativo, che ne tradisce la fascia e le ambizioni da medio-gamma, con l’adozione di un processore MediaTek Helio P65, un octacore (2.0 GHZ) abbinato alla GPU Mali-G52 MC2, reso scorrevole nel multi-tasking da 4 GB di RAM. Lo storage (eMMC 5.1) ammonta a 64 GB, e si espande di altri 512 via microSD. 

Lato connettività, il Samsung Galaxy A41, animato da Android 10 (sotto interfaccia ONE UI 2.0), propone il Wi-Fi ac a doppia banda, il Bluetooth 5.0 (A2DP), il GPS (A-GPS, BeiDou, Glonass, Galileo), il modulo NFC per i pagamenti contactless, ed una porticina microUSB Type-C per la batteria, da 3.500 mAh, caricabile rapidamente a 15W

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Disponibile da Giugno, il nuovo Galaxy A41 potrebbe, a mio avviso, anche arrivare in Occidente, magari verso l'autunno: nel complesso non avrebbe nemmeno bisogno di ritocchi alla scheda tecnica, positiva a livello elaborativo, ottima sul piano fotografico. Forse, 3 o 400 mAh di batteria in più, però, avrebbero potuto starci.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!