Iscriviti

Universo Xiaomi: speaker e smart radio, visore per il cinema, videocamera di sicurezza, traduttore, e videogame

Nel corso degli ultimi eventi tenuti in Cina, il colosso dell'elettronica locale Xiaomi, assieme a diversi partner, ha presentato numerosi dispositivi hi-tech, per vari ambiti d'uso, facenti parte del proprio ecosistema domotico, ed un videogame battle royale.

Hi-Tech
Pubblicato il 14 giugno 2019, alle ore 12:47

Mi piace
7
0
Universo Xiaomi: speaker e smart radio, visore per il cinema, videocamera di sicurezza, traduttore, e videogame

La vulcanica Xiaomi, di recente sugli scudi per un evento Mijia organizzato in Cina nel corso del quale ha presentato la smartband Mi Band 4, oltre a vari accessori propri e gadget di aziende partner (tra cui gli Amazfit Verge 2 ed Health Watch), nel corso degli ultimi tempi ha dimostrato la propria versatilità con un numero impressionante (come già accaduto a Gennaio) di iniziative, in grado di coprire praticamente tutti gli ambiti delle esigenze umane.

Gli amanti della musica apprezzeranno senz’altro l’arrivo (dal 12 Giugno) degli speaker smart Xiao AI Universal Remote Edition e Xiao Ai Speaker Play, dotati di un design simile, con la differenza che il primo è nero ed il secondo bianco: nel primo modello (circa 25 euro, o 199 yuan, su Xiaomi Youpin), caricabile via microUSB a 5V/2A, è possibile riprodurre le stazioni radiofoniche che trasmettono sul web, impartire comandi vocali via microfono all’assistente XiaoAi, e controllare (via Bluetooth 4.1, 4 sensori a infrarossi, e Wi-Fi mono banda) pressappoco 5.000 accessori smart per la casa, in genere dell’ecosistema Xiaomi, tra cui il termostato “Mi Home Bluetooth Hygrotermograph” per regolare l’umidità e la temperatura di una stanza in particolare. Nel secondo smart speaker Xiaomi (prezzato a 21 euro, ovvero 169 yuan, su Mi.com), fatto salva la comunanza di gran parte delle funzioni, compreso lo streaming musicale, è possibile anche gestire accessori IoT di altre marche (tipo Philips).

Sempre in ambito musicale arriva la nuova Xiaomi Elvis Presley Atomic Player 2 (64 euro, 499 yuan), una smart radio vintage che, rispetto al primo modello dedicato agli anni ’60, punta più sul roccheggiante decennio successivo: cadenzata in bianco panna, dispone di una staffa usabile come stand o come maniglia per gli spostamenti, e di una manopola per switchare tra 12 stazioni della Radio FM incorporata. Grazie al Bluetooth riproduce anche la musica, locale o in streaming, instradata da computer e smartphone, beneficiando di una sonorità hi-fi quasi surround nonostante sia solo uno lo speaker al neodimio da 52 mm di diametro. 

Chi, invece, preferisse la nobile arte del cinema, potrà godersi un’esperienza di home theatre senza bisogno di proiettori o altro grazie al curioso visore Xiaomi Mi 3D Cinema Headset (più o meno 170 euro, o 1299 yuan). Il nuovo visore, da non confondersi con prodotti per la VR/AR, pur potendo supportare effetti tridimensionali, dispone di due display (uno per occhio) IPS (63°) da 2.54 pollici con risoluzione FullHD in grado di simulare la visione di quanto riprodotto su device Android/iOS, macOS/Windows, su uno schermo da 945 pollici osservato ad una distanza di 20 metri. Il tutto, col beneficio di 2 GB di RAM e 16 GB di storage, per circa 3 ore, garantite dalla batteria interna pari a 3.000 mAh. 

Appassionati di PUGB, il noto videogame con dinamiche battle royale firmato Bluhole? Anche per questa frangia di utenti Xiaomi ha in serbo qualcosa, con un videogame proprietario, Survival Game, ancora non distribuito pubblicamente (sebbene l’apk per Android sia reperibile in rete), ambientato in un futuro fantascientifico nel quale l’avatar dell’utente, dopo essere sbarcato in un’isola a cavallo di un velivolo, dovrà inoltrarsi in un campo di battaglia in cui affronterà utenti connessi da ogni dove: come spesso avviene, i controlli per lo spostamento del combattente (levetta analogica) e per l’interazione con le armi (cambio pistola, ricarica dei proiettili) sono posizionati a destra, ove si trova anche la mappa 3D con una funzione di sorvolo della stessa che aiuterà a variare la prospettiva nelle azioni d’attacco. Rispetto ai normali giochi del genere, prendendo spunto da quanto possibile su Overwatch, qui è anche possibile scegliere tra vari personaggi, ognuno dei quali provvisto di abilità e di un arsenale ad hoc. 

Tra i prodotti di recente presentazione da parte di Xiaomi non è mancato un gadget dedicato all’apprendimento delle lingue, lo Xiaomi Little Love Teacher, capace di tradurre in inglese (in base a cinque dizionari precaricati, tra cui l’Oxford ed il Collins) quanto ripreso a 5 cm di distanza dalla fotocamera da 5 megapixel, o quanto indicato a voce tramite microfono. Essendo provvisto dell’assistente smart XiaoAi, consente anche di intrattenere con il gadget delle conversazioni in lingua con livello di difficoltà parametrato sullo sviluppo delle proprie competenze: è disponibile nella versione solo Wi-Fi munita della pezzatura mnemonica da 2+16 GB (63 euro, o 499 yuan), o in quella anche 4G/LTE con 3+64 GB (127 euro, o 999 yuan). 

Chi, infine, necessitasse di un prodotto per la sicurezza del focolare domestico, grazie all’evento Mijia dei giorni scorsi, potrà contare anche sulla videocamera per esterni Xiaomi Mijia Xiaobai (54 euro, o 399 yuan): quest’ultima, impermeabile (IP65), permette di riprendere soggetti umani, riconoscendoli via AI per evitare falsi positivi, anche di notte, mediante gli infrarossi, stoccando i filmati, ripresi 7 giorni su 7 in FullHD dal sensore con apertura a f/2.6, sia sul cloud (Wi-Fi), che su una schedina microSD interna (con periodiche riscritture). Gli allarmi vengono inoltrati sullo smartphone, dal quale è possibile comunque accedere in ogni istante alla videocamera, mentre la batteria, da 5.100, assicura 100 giorni d’autonomia. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ogni tanto, Xiaomi si fa prendere la mano e, come in questo caso, presenta tanti piccoli gadget idonei per ogni tipo d'uso ed esigenza: può sembrare strano ma, in realtà, tutto ciò fa parte di una precisa strategia, volta ad ampliare il numero di prodotti hi-tech controllabili via app e comandi vocali, inseriti nel proprio ecosistema domotico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!